Crolla viadotto sull’A6 tra Savona e Altare. Stella: 3000 persone isolate

0
4441

E’ crollato un viadotto. Ancora in Liguria. Il tutto è avvenuto sul tratto dell’A6 Torino-Savona. Chiuso la zona tra il bivio dell’A6 e dell’A10. Il punto esatto è tra Savona e Altare, in direzione Torino.

Il viadotto che si è sgretolato a poco più di 500 metri dallo svincolo ed è di competenza di Autostrada dei Fiori.

Con il crollo di questo tratto autostradale, del quale ancora non si sanno le cause e dove sono prontamente arrivati i mezzi di soccorso accompagnati  dalle pattuglie della polizia stradale, Savona e Valbormida sono tagliate in due nei collegamenti, visto che da ieri la strada provinciale di Cadibona è rimasta chiusa.

Da un primo accertamento da parte degli inquirenti, si pensa che non ci siano vittime e vetture coinvolte per fortuna. Nelle prossime ore sapremmo essere più precisi.

 

Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, ha dichiarato: «In alcune zone sono caduti fino a 550 mm di pioggia in tre ore: abbiamo 50 frane aperte tra Genova, Savona e Imperia, altre sono state risolte già durante l’allerta tra una pioggia e l’altra a dimostrazione di come abbiamo reagito. La Liguria non è in ginocchio e chiederemo lo stato di emergenza».

Negli ultimi due giorni nel centro ponente della regione ligure, è caduta una quantità di pioggia superiore a quella che nell’autunno 2014 provocò l’alluvione a Genova. La cosa è stata sottolineata  dalla dirigente del centro meteo Arpal Francesca Giannoni. Le cumulate a Urbe nel Savonese tra ottobre e novembre 2014 furono infatti di 1.383 millimetri, in questo ottobre-novembre si è arrivato a 1.802 millimetri. Nelle ultime 36 ore sono caduti 550 millimetri di pioggia a Urbe, 450 a Ellera e 451 a Pianpaludo nel Savonese.