Maltempo, il Paese è in ginocchio: danni, dispersi e strade chiuse

0
132
Maltempo
(foto dal web)

Il maltempo ha messo in ginocchio l’Italia intera, da Nord a Sud: numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile che nelle ultime ore stanno lavorando senza soluzione di continuità.

Un’ondata incontrollata di maltempo quella che si sta abbattendo sulla Penisola nelle ultime ore: da Nord a Sud le condizioni meteorologiche sono catastrofiche. La Protezione Civile in numerose Regioni ha diramato l’allerta meteo rossa, invitando i cittadini a non uscire di casa se non in caso di estrema necessità. Ingenti i danni causati dall’innalzamento dell’innalzamento dei livelli dell’acqua e dallo straripamento dei fiumi. Una donna risulterebbe dispersa in provincia di Alessandria.

Maltempo, Italia in ginocchio: danni e dispersi

L’Italia è ormai da giorni stretta nella morsa del maltempo: Piemonte, Calabria e Liguria solo alcune delle regioni vittime delle condizioni meteorologiche avverse che hanno spinto la Protezione Civile a diramare l’allerta rossa. In provincia di Alessandria la notte è stata travagliata: un’auto all’interno della quale vi erano tre persone è stata trascinata nel fiume Bormida. Due occupanti del veicolo, un uomo di 62 anni ed una donna di 31, sono stati tratti in salvo dai Vigili del Fuoco e trasportati immediatamente in ospedale. A risultare ancora dispersa, invece, la terza persona in auto, una 52enne. In Piemonte la situazione resta critica: il Po avrebbe superato la soglia di guardia allagando a Torino i noti Murazzi ed il Borgo Medievale. La maratona prevista per oggi nel capoluogo piemontese a causa del maltempo è stata cancellata.

Ore concitate anche in Val D’Aosta dove sarebbero circa mille, riporta l’Ansa, le persone rimaste isolate a causa di una valanga che ha portato alla chiusura di alcune strade. Nello specifico, le situazioni più drammatiche si sarebbero registrate nella valle del Lys, dove Gressoney-La-Trinité è isolata a causa delle slavine che incombono sulla regionale. Interrotta anche la strada che porta a Champorcher a causa di una valanga. Chiuso anche l’ultimo tratto della strada della Val Savarenche.

Nessuna tregua anche per Venezia dove il livello dell’acqua è tornato a 129 centimetri intorno alle 9 di stamane. Fortunatamente, riporta l’Ansa, le previsioni secondo cui l’alta marea avrebbe toccato i 140 centimetri non si è concretizzata.

Al Sud, nello specifico in Calabria, si stanno registrando numerosi allagamenti e disagi. I Vigili del Fuoco, riporta l’Ansa, sarebbero impegnati soprattutto in operazioni di salvataggio di automobilisti in panne e nello sgombero di locali ricolmi d’acqua. Lamezia Terme e Reggio Calabria sarebbero i due centri maggiormente colpiti. Considerato l’alto grado di emergenza sarebbero stati richiamati all’ordine anche i pompieri liberi per poter meglio fronteggiare il momento critico.

Maltempo
(foto dal web)

Leggi anche —> Spunta il video del femminicidio di Palermo: l’audio rivela le ultime parole della vittima