Lascia le due figliolette in auto sotto il sole: madre accusata di omicidio

(foto dal web)

Una madre è stata accusata di omicidio a seguito della morte delle due figlie di uno e due anni: le aveva lasciate in auto sotto il sole cocente.

È successo a Logan, in Australia, a sud di Brisbane: una donna Kerri-Ann Conley, di 27 anni è stata arrestata a seguito della morte delle due figlie di uno e due anni, morte poiché lasciate in auto sotto il sole cocente. La tragedia, stando a quanto riportato dal sito 7 news, sarebbe avvenuta intorno alle 13:30 di sabato 23 novembre scorso.

Madre accusata di omicidio: ha lasciato le due figlie in auto sotto il sole cocente

Kerri-Ann Conley, madre di 27 anni, avrebbe parcheggiato la sua station wagon nel prato antistante la propria abitazione e sarebbe entrata in casa, dimenticandosi che all’interno del veicolo vi erano le due figlie di uno e due anni. Erano le 13:30 ore locali di sabato 23 novembre quando la donna si sarebbe accorta che le piccole erano rimaste nell’auto: tentativi di salvataggio disperati quelli di Kerri-Ann Conley, la quale ha estratto dall’abitacolo le bambine portandole in casa e cercando di rianimarle mettendole in una vasca da bagno ricolma di acqua fredda. Chiamati immediatamente i paramedici, riporta la redazione di 7 News, giunti tempestivamente nell’abitazione del Queensland, vani sono stati i tentativi di rianimazione: le piccole erano state esposte ad una temperatura che superava di ben 31°C quella esterna. Entrambe le bambine sarebbero state esposte per troppo tempo al caldo asfissiante e non ce l’avrebbero fatta.

L’ispettore investigativo Mark White del Logan Child Protection and Investigation avrebbe definito l’accaduto come una tragedia: “Le due bambine hanno mostrato segni di esposizione al caldo estremo e questo il dato che sta indirizzando la nostra indagine“, avrebbe affermato sabato pomeriggio stando a quanto riportato da 7 news. ” Quanto accaduto è tragico e stiamo ponendo –avrebbe proseguito l’ispettore White- molta enfasi sul sostegno alla nostra gente“.

Un vicino della donna avrebbe affermato: “Questa vicenda mi fa solo pensare che se avessi camminato (vicino l’abitazione della donna ndr) forse mezz’ora prima, avrei potuto salvare quelle bambine“.

(foto dal web)

Leggi anche —> Incidente con l’auto del padre: ragazzo torna a casa e compie l’estremo gesto