Hamilton ha vinto più titoli, ma Vettel ha guadagnato più premi in denaro

0
1428
Lewis Hamilton in primo piano e Sebastian Vettel sullo sfondo nel parco chiuso del Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Lat Images/Mercedes)
Lewis Hamilton in primo piano e Sebastian Vettel sullo sfondo nel parco chiuso del Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Lat Images/Mercedes)

F1 | Hamilton ha vinto più titoli, ma Vettel ha guadagnato più premi in denaro

Lewis Hamilton è nettamente il pilota che ha il palmares più nutrito, almeno tra gli attuali concorrenti della Formula 1, dall’alto dei suoi sei campionati del mondo, delle sue 83 vittorie e 87 pole position. Eppure, se la sfida si sposta su un campo squisitamente economico, ad aver guadagnato più premi in denaro per i suoi risultati non è lui, ma il suo rivale Sebastian Vettel.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

I soldi a cui ci riferiamo non vengono intascati direttamente dai piloti, ma dalle loro squadre, sotto forma di una percentuale del 47,5% dei proventi dai diritti commerciali della F1 (l’anno scorso questa cifra ha raggiunto ben 913 milioni di dollari), che poi vengono suddivisi tra le varie scuderie in base alla loro posizione in classifica costruttori. Dunque più il loro portacolori ottiene successi, più il team intasca.

Come si calcolano i premi in denaro ai team di F1

L’algoritmo sulla base del quale questo denaro viene suddiviso è complicatissimo: dipende dai risultati dei Gran Premi dell’anno in corso, ma anche di quelli dei tre anni precedenti e addirittura alle quattro stagioni precedenti al 2012, quando questa formula venne introdotta. Insomma, un grande pasticcio, che gli specialisti inglesi di Formula Money si sono incaricati di calcolare. Ma c’è un’eccezione: la Ferrari, in quanto unica formazione presente in Formula 1 fin dalla stagione di debutto, infatti, ha diritto ad un ulteriore 5% dei profitti (circa 62,2 milioni di dollari all’anno) indipendentemente dai suoi risultati.

Ecco perché, a parità di durata della loro carriera, Vettel è riuscito a far guadagnare alle sue squadre di più di Hamilton: perché nelle ultime annate ha corso proprio per il Cavallino rampante. Inoltre, a parte il 2014 quando fu battuto dal suo allora compagno di squadra Daniel Ricciardo alla Red Bull, Vettel ha sempre ottenuto più punti del suo vicino di box, mentre Hamilton è finito dietro a Jenson Button alla McLaren nel 2011 e a Nico Rosberg alla Mercedes nel 2016. C’è anche da sottolineare che, nel 2007, la McLaren per cui correva Lewis fu privata di tutti i premi per la famigerata vicenda della spy story.

Ecco perché Hamilton ha vinto di più ma incassato di meno di Vettel. Naturalmente, queste cifre si riferiscono al totale fino al termine della stagione 2018, visto che i premi del campionato ancora in corso devono essere annunciate. Ma visto che anche questo Mondiale è stato dominato dall’anglo-caraibico della Freccia d’argento, non è impossibile che questa tendenza possa presto essere ribaltata.

I premi in denaro totali vinti dagli attuali piloti di F1

Sebastian Vettel: 511,9 milioni di dollari
Lewis Hamilton: 449,6 milioni
Kimi Raikkonen: 386,3 milioni
Nico Hulkenberg: 250,9 milioni
Sergio Perez: 232,1 milioni
Daniel Ricciardo: 231,1 milioni
Valtteri Bottas: 218,3 milioni
Romain Grosjean: 200,9 milioni
Robert Kubica: 154,7 milioni
Max Verstappen: 132,5 milioni
Carlos Sainz: 126,5 milioni
Daniil Kvyat: 71,8 milioni
Kevin Magnussen: 49,9 milioni
Lance Stroll: 33,3 milioni
Pierre Gasly: 0
Antonio Giovinazzi: 0

Lewis Hamilton e Sebastian Vettel insieme sul podio (Foto Lat Images/Mercedes)
Lewis Hamilton e Sebastian Vettel insieme sul podio (Foto Lat Images/Mercedes)