batterio killer
Ospedale (Getty Images)

Un uomo di 55 anni ha contratto la peste bubbonica in Cina dopo aver mangiato un coniglio selvatico. Si tratta del terzo caso di peste in una sola settimana.

È scattata un’allerta sanitaria in Cina dopo il terzo caso di peste in una sola settimana. La patologia, che era stata debellata tempo fa, si è ripresentata e le autorità sanitarie locali hanno fatto scattare i protocolli previsti per situazioni simili. L’ultimo caso riguarderebbe un uomo di 55 anni che avrebbe contratto la peste bubbonica, dopo aver ucciso e mangiato un coniglio selvatico trovato nei pressi della cava in cui lavorava, nel nord del Paese.

Leggi anche —> Mangia pollo poco cotto: 39enne rimane paralizzato

Allerta sanitaria in Cina, terzo caso di peste in una settimana: un uomo ha contratto la malattia dopo aver mangiato un coniglio selvatico

Ad un uomo di 55 anni è stata diagnosticata la peste bubbonica nell’area della Lega di Xilin Gol, una lega della Mongolia, in Cina. Quello del 55enne, ricoverato nell’ospedale di Huade, come riporta Fanpage, è il terzo caso di peste registratosi nel Paese in appena una sola settimana. Le autorità locali hanno fatto scattare, dunque, le misure di prevenzione previste dal caso, tra cui la quarantena per le persone che sono state in contatto con il paziente nei giorni precedenti al ricovero. Le misure sono scattate, riporta Fanpage, per 28 soggetti, tra colleghi, amici e parenti del 55enne, nessuno dei quali ha mostrato ad ora i sintomi della grave patologia. L’uomo avrebbe contratto la peste bubbonica dopo aver ucciso, scuoiato e mangiato un coniglio selvatico trovato nei pressi di una cava dove lavorava. I primi due casi si erano registrati nei giorni scorsi in due pazienti, provenienti dalla stessa zona del 55enne, che adesso sarebbero ricoverati presso l’ospedale di Pechino. Come dichiarato dalle stesse autorità sanitarie, l’ultimo caso non è ricollegabile ai primi due, a cui è stata diagnosticata la peste polmonare, più grave di quella bubbonica. L’ultima epidemia di peste, come scrive Fanpage, risaliva al 2009 quando morirono diverse persone nella provincia del Qinghai, nella Cina nord-occidentale.

Leggi anche —> Ragazza incinta esce per una passeggiata: attaccata e uccisa da un branco di cani

Coniglio
(foto dal web)