omicidio Loris Stival
Loris Stival (foto dal web)

Dopo i primi due gradi di giudizio, la Cassazione ha oggi chiuso definitivamente il caso dell’omicidio del piccolo Loris Stival.

La corte della Cassazione ha posto fine alla vicenda della morte del piccolo Loris Stival. I giudici hanno confermato il colpevole del secondo grado: è stata la madre, Veronica Panarello.

Omicidio del piccolo Loris Stival: la sentenza definitiva

Alla giovane donna è stato imputato di aver ucciso il figlio di 8 anni e di averne poi occultato il cadavere. Il fatto risale al 29 novembre di 5 anni: Veronica avrebbe compiuto il delitto nella loro abitazione, a Ragusa.

I giudici non hanno ritenuto valide le opposizioni mosse dai difensori della Panarello. Questi sostenevano che andasse fatta un’altra perizia a Veronica, per provarne l’infermità mentale, che è stata invece rigettata. La donna è stata ritenuta in grado di intendere e di volere.

I suoi legali avevano contestato che l’ombra identificata nell’auto della donna fosse il cadavere di Loris, che lei stava andando ad occultare. Le sono stati dati 30 anni, secondo quanto riportato dal Tg 5.

LEGGI ANCHE >>> Omicidio del piccolo Loris: la ricostruzione del caso

Teresa Franco

Veronica Panarello
Veronica Panarello (foto dal web)