Nonna brutalmente uccisa in auto dal nipote: lo aveva già denunciato

donna brucia soldi cadavere
Carabinieri (Getty Images)

A Ferrara un giovane di 22 anni, Pierpaolo Alessio avrebbe ucciso la nonna di 71 anni mentre si trovavano in auto: il ragazzo l’avrebbe massacrata a pugni.

Agghiacciante quanto accaduto a Ferrara ieri, mercoledì 20 novembre. Una donna di 71 anni, Maria Luisa Silvestri, mentre si trovava alla guida della propria auto è stata massacrata a pugni dal nipote 22enne Pierpaolo Alessio. Alla base del folle gesto forse una questione di soldi.

Leggi anche —> Esplosione nella fabbrica di fuochi d’artificio: sale il tragico bilancio

Ferrara, nonna massacrata di pugni dal nipote: arrestato 22enne

La tragedia si sarebbe consumata precisamente al semaforo di Via Marconi, a Ferrara. Una donna di 71 anni, Maria Luisa Silvestri, mentre si trovava alla guida della propria auto sarebbe stata massacrata a pugni dal nipote 22enne, Pierpaolo Alessio. La donna sarebbe morta durante il trasporto d’urgenza in ospedale. Alla base del folle gesto forse una questione di soldi. Il giovane, fermato da alcuni automobilisti, riporta la redazione di Tgcom24, e da un carabiniere in borghese è stato immediatamente condotto in caserma per essere interrogato: si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Ad avvertire il militare fuori servizio una sua parente, la quale aveva visto dall’interno della propria auto che nella macchina avanti alla sua un ragazzo stava brutalmente picchiando una donna. Il carabiniere sarebbe riuscito a bloccare il giovane poi arrestato con l’accusa di omicidio aggravato e lesioni, riferisce la redazione di Tgcom24.

L’anziana donna sarebbe stata ancora viva quando il militare fuori servizio sarebbe riuscito ad entrare nel veicolo e sottrarla alla furia del nipote: purtroppo la 71enne è deceduta durante il trasporto in ospedale, avvenuto con l’ambulanza immediatamente sopraggiunta sui luoghi del fatto. Dalle prime ricostruzioni sarebbe emerso che Pierpaolo Alessio, sarebbe stato in probabile stato di alterazione psico-fisico al momento dell’aggressione. Il ragazzo era stato dato in affidamento ai nonni dopo il divorzio dei propri genitori e pare, riporta Tgcom24, che il 22enne fosse già stato arrestato nel 2018 per estorsione, sempre nei confronti dei nonni.

Ambulanza e Carabinieri (foto dal web)

Leggi anche —> Organizza stupro di gruppo ai danni della moglie: arrestato 40enne