Antonio Giovinazzi

F1 | Giovinazzi: “Difficile il debutto in F1. Devo ringraziare Raikkonen”

Per lui non sono mancati i momenti di scoramento, specialmente nelle prime gare della stagione, quando sembrava non riuscire a trovare la quadra all’interno di un meccanismo tanto diverso da quello della F2, forse bloccato in un impasse dovuto dall’essere stato proiettato da mesi sul divano al volante di una F1. Ciò nonostante, passo passo, Antonio Giovinazzi è riuscito a risalire la china e nei più recenti appuntamenti a mettersi in luce, tanto da meritarsi la conferma in Alfa Romeo per il 2020.

Onestamente, mi aspettavo di incontrare meno difficoltà, mi sentivo pronto, ha confidato in un’intervista esclusiva a Motorsport.com. “Invece non è stato così. Nelle prime corse ho faticato tantissimo, ho dovuto ritrovare gli automatismi, visto che oltre all’esperienza a Le Mans non avevo praticamente corso per due anni”.

Entrare nel Circus e sfidarsi ruota a ruota con i migliori piloti al mondo non è stato per niente facile. In più bisogna considerare che come serie è un mondo a parte, non paragonabile alle mie esperienze precedenti. Qui in un GP hai tante cose da tenere sotto controllo: gomme, benzina, motore. Non è semplice arrivare ad avere la padronanza della situazione“, ha analizzato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Quindi sul suo rapporto con Raikkonen, Bon Giovi ha detto: “All’inizio è stata dura. Lui è un campione, ha un’esperienza enorme e quando sono arrivato un squadra aveva vinto da poco in Texas. Non esattamente un confronto agevole per un esordiente come. Inoltre i suoi risultati in avvio sono stati nettamente migliori dei miei”.

“Questa situazione è stata comunque una grande opportunità, in quanto avere vicino un riferimento tanto importante mi ha fatto crescere molto”, ha poi ammesso. “Anzi, devo ringraziare Kimi perché si è confermato un grande professionista ed una persona squisita. Mi ha sempre aiutato indicandomi la strada giusta da seguire. Sono molto contento di poter continuare a lavorare con lui anche nel prossimo campionato“, ha concluso.

Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi (©Getty Images)

Chiara Rainis