John Elkann (©Getty Images)

F1 | Elkann polemico con i piloti Ferrari: “Il team viene prima”

Fedele al motto del Drake che la rossa l’ha creata, John Elkann ha tenuto a sottolineare come la Ferrari non possa e non debba passare in secondo piano rispetto agli interessi dei singoli piloti.

A far scaturire questo pensiero all’anonimo Presidente del Cavallino che, dalla sua promozione succeduta all’improvvisa scomparsa di Sergio Marchionne, è stato più un uomo del commercio che dello sport, il fattaccio del GP del Brasile.

Come tutti i tifosi della F1 sapranno, nelle fasi più concitate del round paulista del calendario, mentre lottavano tra di loro, Sebastian Vettel e Charles Leclerc si sono buttati fuori a vicenda, facendo fare una figura penosa alla squadra, ma soprattutto terminando un fine settimana da podio, con zero punti.

Mi sono molto arrabbiato“, ha confidato l’erede Agnelli a margine di un incontro con gli analisti per i dieci anni della holding che congloba le partecipazioni della sua famiglia. “Quello che è successo domenica non solo mi ha fatto alterare, ma ci ha fatto capire quanto sia importante la scuderia. I driver saranno sempre avvicinati al nome della Casa, tuttavia ciò che conta veramente è che la Ferrari vinca. Questo aspetto non si può dimenticare e il boss Mattia Binotto è stato chiaro in questo senso”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Insomma, da esterno e poco avvezzo al motorsport, anche il 43enne ha mostrato perplessità davanti all’atteggiamento egoistico dei due galletti. che con la loro condotta hanno agevolato il successo della Red Bull e la piazza d’onore della sorellina minore Toro Rosso.

Pur avendo raccolto molto meno del previsto, soprattutto alla luce dell’inverno ben augurante al Montmelo, quello di Maranello, sempre secondo Elkann, è stato un 2019 tutto sommato positivo.

E’ stata una stagione straordinaria per quanto riguardo le pole position. Il problema è che non sono state convertite in vittorie di gara, ha infine, giustamente, puntualizzato.

Charles Leclerc e Sebastian Vettel (©Getty Images)

Chiara Rainis