Il decreto fiscale in evoluzione: sanzioni sui pos, imposte locali e altro ancora

decreto fiscale in evoluzione
Calcolatrice e fogli (foto Pixabay)

Il decreto fiscale è in evoluzione. Tra le principali modifiche attese: la riduzione delle sanzioni sui pos e il tema delle imposte locali, ma c’è altro ancora.

Molti sono i cambiamenti del decreto fiscale attesi in questi giorni. Per iniziare la riduzione delle sanzioni per chi nega l’utilizzo dei Pos, lo slittamento a luglio delle sanzioni agli esercenti che non consentiranno ai contribuenti di partecipare alla lotteria dello scontrino.

Un altro tema caro a molti che subirà molto probabilmente modifiche è quello delle tasse locali. C’è infatti l’intenzione della maggioranza di rinviare al 30 aprile il termine per l’approvazione delle tariffe della «nuova Tari». Ed è proprio sulle tasse locali che è intervenuto il premier Giuseppe Conte: all’assemblea dell’Anci ad Arezzo ha promesso l’impegno del Governo per evitare tagli di modo da trasformare in strutturale il fondo periferie.

Un’altra voce del Decreto fiscale in evoluzione è quella dell’Iva agevolata per l’igiene intima femminile. Infatti, non vi è ancora copertura anche se tra le ipotesi c’è anche l’aumento dell’Iva sui confetti o sulle patatine fritte che oggi è al 4%.L’intervento fiscale su assorbenti e co. è stato già molte volte rimandato cosa che ha comportato molte condivisibili proteste visto che si traducono in costi maggiori per una sola fetta della popolazione, quella femminile.

Leggi anche——->Tasse: le categorie colpite dalla nuova Imu

Modifiche anche ai reati tributari

Relativamente poi ai reati tributari la Giustizia propone un aumento delle pene per le frodi e l’applicazione della «231» per i reati più gravi.

A tal riguardo la relatrice al Dl e presidente della commissione Finanze, Carla Ruocco (M5S) afferma che «rivedere le sanzioni sugli omessi versamenti non può prescindere da un’attenta analisi su come si inquadrano gli omessi versamenti: non tutti derivano da contribuenti in difficoltà».

decreto fiscali
Portafogli e posate (foto Pixabay)