Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

MotoGP | Valentino Rossi è entusiasta: “In Yamaha non c’è più confusione”

Valentino Rossi dopo il brutto 2019 vissuto tra alti e bassi è pronto a cimentarsi in una nuova stagione. L’obiettivo del Dottore è di ritrovare quella competitività perduta nell’ultimo anno grazie ad un nuovo staff tecnico e una moto rivisitata nelle sue criticità evidenziate nell’ultimo campionato.

Come riportato da “Motorsport.com”, Valentino Rossi ha così dichiarato: “Ho guidato la nuova moto e l’ho portata per il 90% perché mi sono trovato bene. Siamo già verso il 2020. La M1 è diversa sia come telaio che come motore, ma a livello di primo feeling siamo già messi bene. Abbiamo buone idee per lo sviluppo. Sul rettilineo dobbiamo andare più forte. Siamo un po’ più veloci, questo nuovo motore non è male. Mi piace come sta lavorando la Yamaha, c’è meno confusione rispetto al passato”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Rossi contento del lavoro con Munoz

Il Dottore ha poi proseguito: “Mi sono trovato bene con Munoz, ma ci vuole ancora un po’ di tempo. Me lo aspettavo però perché lo conosco già. Ha lavorato bene già con il nostro team. Il lavoro è simile, ma deve ancora studiare perché questa non è la Moto2. Sono importanti per noi questi test”.

Infine Valentino Rossi ha così concluso: “In ogni caso è bello perché abbiamo nuove motivazioni. Sono riuscito ad essere veloce anche con le gomme usate, quindi sono molto soddisfatto. Il forcellone in carbonio già l’ho provato in passato, non fa tanta differenza, ma a me piace, quindi lo terrò. Credo sia una cosa interessante da valutare per il prossimo anno”.

Antonio Russo

Valentino Rossi in pista (Getty Images)
Valentino Rossi in pista (Getty Images)