Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Getty Images)

MotoGP test Valencia | Dovizioso: “Le novità Ducati possono aprirci nuovi mondi”

Anche per Ducati due giorni di test MotoGP molto importanti a Valencia. Andrea Dovizioso ha avuto modo di provare le novità portate dalla casa di Borgo Panigale ed ha avuto impressioni positive.

In particolare c’era un nuovo telaio da testare, assieme ad altre cose che il team non ha potuto sottoporre anche al giudizio di Danilo Petrucci. Infatti, il pilota ternano per dei problemi ha una spalla era k.o. Una mano allo sviluppo l’ha data Jack Miller del team Pramac, dove mancava Francesco Bagnaia, oltre al collaudatore Michele Pirro. Non c’erano tutti gli effettivi in pista.

MotoGP, test Valencia: le impressioni di Dovizioso

Dovizioso ai microfoni di Sky Sport MotoGP ha esposto le proprie considerazioni al termine di questi due giorni di test a Valencia: «Ieri molto soddisfatto, ma è importante provare anche su un’altra pista. Jerez credo sarà più interessante per avere feedback maggiormente precisi. Valencia non è l’ideale per decidere sui materiali. Oggi giornata non molto interessante, abbiamo provato dei pezzi da deliberare. Il pilota ufficiale deve spendere tempo e gomme per decidere su dei pezzi che potranno essere la base della moto 2020. Non siamo stra-veloci oggi, ma non era così importante».

Al vice-campione 2017, 2018 e 2019 viene chiesto del nuovo codone visto sulla sua Ducati Desmosedici: «Sensazioni positive, tutto secondo i piani».

Dovizioso replica pure sull’assenza di Petrucci, che non ha creato un danno anche se sarebbe stato meglio averlo in pista nel test: «Non ho avuto ulteriore lavoro da fare. Ovviamente è importante avere più feedback possibili dai piloti e sarebbe stato meglio che Danilo avesse avuto la possibilità di girare. Comunque non è stato un limite e non ha cambiato il programma. Bisogna essere bravi a capire cosa del provare del nuovo materiale».

Il forlivese ribadisce la necessità di girare su una pista differente da Valencia per capire meglio la bontà del lavoro svolto: «Il feedback è stato positivo ieri, ma dobbiamo provare su un’altra pista. Valencia non è adatta a capire definitivamente tutto. Dopo un weekend di gara c’è un determinato feedback, abbiamo trovato condizioni perfette e sono stati effettuati tempi esagerati. Come spesso succede nei test dopo-gara, dove conta meno quello che si prova in genere».

Dovizioso non si esalta nonostante le ottime impressioni avute ieri, però spera che le risposte a Jerez siano positive perché ciò può avere risvolti importanti: «Ero veloce ieri, però non si possono fare paragoni con il weekend di gara e gli altri avversari. Il feeling è stato buono, però serve stare coi piedi per terra. Sarà importante trovare condizioni buone a Jerez per provare bene tutto. Ciò che ho usato ieri è stato interessante, ma va confermato e ci può aprire nuovi mondi».

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso abbastanza contento dopo il test MotoGP a Valencia (Getty Images)