Fumo sigaretta
(foto dal web)

In Cina, un uomo ha fumato per 30 anni almeno un pacchetto di sigarette al giorno ed alla sua morte ha deciso di donare gli organi: i medici al momento dell’espianto, rinvenuti i polmoni carbonizzati, hanno deciso di far diventare la vicenda uno spot ed il video è divenuto virale.

Uno spot contro il fumo definito come il migliore di sempre quello ideato da un ospedale cinese il Wuxi People’s Hospital di Jiangsu. Il nosocomio, dopo aver espiantato degli organi da un uomo che aveva prestato il consenso alla donazione, benché fumatore da oltre 30 anni, ha rinvenuto i polmoni del soggetto completamente carbonizzati. Per tale ragione, come riportato da Fox News ed Il Fatto Quotidiano, i medici hanno girato lo spot contro il fumo divenuto virale.

Leggi anche —> Travolge un motociclista in auto, poi si toglie la vita: dramma nella notte

Trovano in un fumatore di sigarette i polmoni carbonizzati: decidono di girare uno spot contro il fumo ed il video diventa virale

Fuma per ben 30 anni almeno un pacchetto di sigarette al giorno e alla morte presta il consenso per la donazione degli organi. I medici del Wuxi People’s Hospital di Jiangsu, però, al momento dell’espianto hanno trovato tutti i suoi organi danneggiati dal fumo, soprattutto i polmoni, neri praticamente carbonizzati dal tabacco. Per tale ragione hanno deciso di girare uno spot che nel giro di poco tempo è divenuto virale.

Hai ancora il coraggio di fumare?” ha scritto l’ospedale a commento del video. Le immagini, considerato l’impatto visivo, hanno fatto il giro del web, registrando oltre 25 milioni di visualizzazioni. Gli utenti della rete, riporta Il Fatto Quotidiano, lo hanno definito come il “miglior spot contro il fumo di sempre”. Il primario, il dottor Chen primario del Wuxi People’s Hospital ha dichiarato: “I test iniziali sull’ossigenazione sembravano buoni, ma quando abbiamo estratto gli organi ci siamo resi conto che era impossibile accettarli per un trapianto – riporta Il Fatto Quotidiano-. Molti cinesi sono fumatori e accettiamo anche gli organi dei fumatori, ma ovviamente ci sono degli standard molto severi in merito. E ovviamente, in questo caso non erano stati rispettati: avete ancora il coraggio di fumare?“.

Wuxi People’s Hospital
Wuxi People’s Hospital di Jiangsu (foto dal web)

Leggi anche —> Trecate, 30enne uccide in casa la compagna al culmine di una lite