Nazionale Italia
(Getty Images)

Il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini, dopo aver trionfato nelle qualificazioni, sta valutando i possibili convocati per gli Europei 2020

L’Italia ha concluso il suo lungo percorso nelle qualificazione ai prossimi Europei con un largo successo sull’Armenia per 9-1. Gli Azzurri di Roberto Mancini hanno portato a casa 10 vittorie su altrettante partite, un record assoluto. Questo filotto di successi fanno ben sperare per la prossima competizione ufficiale che si aprirà il 12 giugno 2020. Quello che tutti adesso si chiedono, però, sono i nomi che faranno parte della rosa di Mancini e la spedizione per l’Europeo.

Italia, i possibili convocati di Roberto Mancini per gli Europei 2020: tanti i giocatori già sicuri di un posto

Dopo la vittoria con l’Armenia, il commissario tecnico della Nazionale italiana sta valutando quali possibili nomi potranno far parte della rosa che parteciperà al prossimo campionato Europeo. L’Italia ha superato ogni aspettativa portando a casa 10 successi su 10 nelle qualificazioni e adesso tutti sperano di poter festeggiare un trionfo che ormai manca dal 2006, quando gli Azzurri portarono a casa il Mondiale. Alla vigilia dell’ultimo match, Mancini, come riporta Sport Mediaset, aveva dichiarato: “Il momento delle convocazioni dovremo andare in Conclave, perché sarà difficile lasciar fuori dei ragazzi. Sarà un grande dispiacere“.  Tirando un po’ le somme, in base alle prestazioni e alle scelte fatte dal ct sino ad oggi, ci sono già molti giocatori, salvo sorprese o imprevisti, che possono ritenersi sicuri di un posto nei 23.

Portieri:

Per quanto riguarda i tre portieri che partiranno per il prossimo Europeo sembra che due siano sicuri di un posto: Donnarumma (Milan) e Sirigu (Torino). Per il terzo posto, invece, ci sarebbe un ballottaggio tra Gollini (Atalanta), Meret (Napoli) con un possibile inserimento di Cragno (Cagliari).

Difesa:

Degli otto posti disponibili per il reparto difensivo sicuri di una convocazione dovrebbero essere i due centrali della Juventus Chiellini e Bonucci, Acerbi (Sassuolo) ed i terzini Florenzi (Roma) ed Emerson Palmieri (Chelsea). Ci sarebbero, dunque, anche qui dei ballottaggi sia centralmente sia sulle corsie laterali. Al centro a giocarsi un posto sarebbero in tre: Izzo (Torino), Mancini (Roma) e Romagnoli (Milan), mentre sulle corsie, duello a destra tra De Sciglio (Juventus) e Di Lorenzo (Napoli), e tra Spinazzola (Roma) e Biraghi (Inter) a sinistra.

Centrocampo:

Sulla linea mediana le gerarchie dovrebbero già essere quasi tutte definite con Jorginho (Chelsea), Verratti (Paris Saint Germain), Barella (Inter), Sensi (Inter) e Pellegrini (Roma), attualmente infortunato, praticamente sicuri della convocazione. L’ultima slot dovrebbero contendersela Tonali (Brescia), Castrovilli (Fiorentina), e Cristante (Roma).

Attaccanti:

Anche in questo caso sei posti con cinque giocatori in cima alle preferenze di Mancini che sarebbero sicuri di prendere parte ad Euro 2020: Bernardeschi (Juventus), Chiesa (Fiorentina), Insigne (Napoli), Immobile (Lazio) e Belotti (Torino). Qui il ballottaggio sarebbe tra Zaniolo (Roma), El Shaarawy (Shanghai Shenhua) e Orsolini (Bologna). A rendere le cose più semplici, aumentando le possibilità di convocazione tra gli ultimi due, potrebbe essere la scelta di Mancini di convocare Zaniolo come centrocampista.

Leggi anche —> La madre di Nicolò Zaniolo: “Spero che un giorno vinca il Pallone d’Oro”

Nazionale Italia
(Getty Images)