Farina
Farina (foto dal web)

Farina ritirata dai supermercati: l’avviso del Ministero della Salute

Una nuova allerta alimentare arriva dal Ministero della Salute nella sezione portale web dedicata agli avvisi di sicurezza e ai richiami di prodotti alimentari: stavolta si tratta della farina di farro integrale, che è stata ritirata da tutti gli scaffali dei negozi italiani a causa della presenza di allergeni non dichiarati in etichetta. Nel dettaglio, il prodotto interessato un lotto di Farina di farro integrale venduta a marchio “Lo Conte – Le farine magiche” e prodotta dalla ditta lafood srl nello stabilimento di Frigento, in provincia di Avellino.

Incidente choc per il noto calciatore: auto divisa in due parti –> LEGGI QUI

Il prodotto interessato dal ritiro è venduto in confezioni da 400 grammi ciascuna con il lotto di produzione 198339 e scadenza o termine minimo di conservanti fissati al 31 dicembre 2020. Come spiega l’avviso del richiamo, è stato ritirato a causa della presenza di Soia nel prodotto non dichiarata sulle confezioni ci vendita. Dunque, se avete già acquistato questo prodotto e siete allergici alla soia non dovete consumarlo ma restituire il prodotto nel punto vendita di acquisto che si incaricherà di ritirarlo per conto del produttore. Chi non è allergico, invece, può continuare ad usare il prodotto.

  • Aggiornamento

Ancora una comunicazione da parte del Ministero della Salute, riguarda una farina di grano “Bongiovanni s.r.l” con il seguente lotto 00FT0019/0702. È possibile procedere con un legittimo rimborso presentando l’eventuale merce consumata al punto vendita dove è stata acquistata e non è necessaria la presenza dello scontrino.