Bernie Ecclestone (©Getty Images)

F1 | Ecclestone: “Hamilton in Ferrari? Verrebbe battuto da Leclerc”

Al contrario di quanto sostenuto da buona parte del paddock, convinto che ad Hamilton farebbe bene tentare la sfida Ferrari per entrare definitivamente nella storia, per Bernie Ecclestone, una volta scaduto il contratto con la Mercedes a fine 2020 il campione inglese dovrebbe ritirarsi.

La ragione della fuga? Troppo alto, secondo l’ex Supremo, il rischio di finire alle spalle del cocco della scuderia Leclerc.

Se fossi in Lewis, con magari un settimo titolo guadagnato, me ne andrei“, il suggerimento dell’89enne al Daily Mail. “Con Charles al Cavallino scommetto che avrebbe difficoltà e non necessariamente perché il monegasco è più bravo ma in quanto è da tempo integrato nella squadra“.

Maranello è un posto strano in cui lavorare. Lui poi non parla italiano e non credo che sarebbe in grado di fare meglio per sé e per lo sport rispetto a quanto sta facendo a Stoccarda“, ha proseguito nella sua riflessione il Vecchio Saggio del Circus, altrettanto sicuro che il prossimo nome a cui verrà affiancato il Principino sarà Max Verstappen.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Via i punti dal mondiale

Passando a commentare le nuove regole che vedremo in vigore dal 2021 Mister Ecclestone ha quindi lanciato una proposta davvero atipica.

Io rimuoverei il punteggio per la classifica piloti e terrei solo quella costruttori. Credo sarebbe più bello assegnare delle medaglie, oro, argento e bronzo“, la pazza idea di Zio Bernie. “Decisamente più soddisfacente che dire di aver guadagnato tot punti“.

Ci metterebbe in linea con altre discipline e manterrebbe vivo il campionato più a lungo anche in presenza di un pilota con più successi rispetto ad altri. Siamo passati da 9 a 10 punti per una vittoria fino ai 25 di adesso, dunque ormai i record non significano molto“, ha infine chiosato.

La Mercedes di Lewis Hamilton e la Ferrari di Charles Leclerc nel Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)
Lewis Hamilton e Charles Leclerc (Wilhelm/Mercedes)

Chiara Rainis