F1 (©Getty Images)

F1 | Verstappen fa scuola: “Grazie a lui nel 2020 potremmo cambiare”

Ebbene sì. Il modo in cui Max Verstappen è ripartito dopo la seconda Safety Car entrata in pista ad Intarlagos, ovvero quella intervenuta per l’incidente tra le due Ferrari, potrebbe dare vita ad un cambiamento regolamentare.

A dichiararlo è stato il responsabile sportivo di Liberty Media Ross Brawn, il quale si è detto colpito della maniera scaltra con cui l’olandese ha ripreso la corsa.

Il suo restart è stato forte. Ha infatti scelto di rallentare i rivali così da impedire chi gli era alle spalle di prendergli la scia e soffiargli la vittoria“, ha osservato l’ingegnere della Greater Manchester secondo quanto riportato da F1i.com.”E’ stato un avvio eccitante che merita di essere analizzato con attenzione, in quanto la vicinanza ha fatto sì che tutti lottassero per la posizione e il minimo vantaggio si è rivelato decisivo“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Insomma, durante l’inverno le teste pensanti del Circus avranno qualcosa su cui lavorare. “Esaminare la possibilità di ricreare condizioni simili in futuro è qualcosa di interessante e da esplorare nei mesi prossimi“, ha promesso.

Entusiasta della tattica utilizzata dal #33 anche Daniel Ricciardo, che assolutamente promosso l’idea di un gruppo compatto per la scarica di adrenalina creata.

E’ stato bello“, ha confidato a Motorsport.com. “Quando Hamilton è ripartito in occasione della prima vettura di sicurezza è scattato un po’ in anticipo. Poi vedendo che gli altri erano vicini ha rallentato ulteriormente. Personalmente ho apprezzato. Si rischia il caos e di bloccare i freni, ma è più emozionante. Specialmente se la corsa è stata un trenino, un restart può dare una fiammata“, ha concluso l’australiano della Renault.

In passato Bernie Ecclestone aveva proposto una ripartenza da fermi al termine del periodo sotto SC.

Max Verstappen (©Getty Images)

Chiara Rainis