Scena del crimine
(Getty Images)

Una famiglia di cinque persone, tra cui tre bambini, è stata sterminata in una sparatoria consumatasi in una casa di San Diego (Stati Uniti). Ad aprire il fuoco potrebbe essere stato l’ex marito della madre dei piccoli.

Una famiglia di cinque persone è stata sterminata a colpi d’arma da fuoco nella propria abitazione. È accaduto nella mattinata di sabato 16 novembre in una casa di Paradise Hill, quartiere residenziale nella zona sud-orientale della città di San Diego, in California. Le vittime sono un uomo di 31 anni, tre bambini di 9, 5 e 3 anni e la madre dei piccoli, una donna 29enne. Ferito gravemente un bambino di 11 anni. A contattare i soccorsi, giunti immediatamente sul posto, sono stati i vicini della famiglia che avrebbero sentito gli spari. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti riportata dalla stampa locale, ad aprire il fuoco e compiere la strage potrebbe essere stato il 31enne, ex marito della donna, che poi avrebbe rivolto l’arma contro sé stesso togliendosi la vita.

Usa, famiglia sterminata nella propria abitazione: ipotesi omicidio-suicidio

Tre bambini di 9, 5 e 3 anni, la loro madre di 29 ed un uomo 31enne sono stati ritrovati senza vita in un’abitazione di San Diego, in California (Stati Uniti). La famiglia sarebbe stata sterminata in una sparatoria consumatasi nella mattinata di sabato 16 novembre nel quartiere di Paradise Hill, durante la quale un ragazzino di 11 anni sarebbe rimasto gravemente ferito. Secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione di Today, la prima chiamata al 911 è arrivata alle 6.49 ora locale (15:49 in Italia), ma la polizia non avrebbe parlato con chi ha effettuato la chiamata sentendo solo rumori di sottofondo. In una seconda telefonata fatta poco dopo dai familiari della 29enne si sarebbero sentiti gli spari. Pare che i quattro bambini vivevano con la madre in un appartamento vicino all’abitazione della famiglia di quest’ultima. Secondo una prima ipotesi su cui starebbe lavorando la polizia, come riportano i media locali e Today, ad aprire il fuoco potrebbe essere stato il 31enne che subito dopo avrebbe rivolto l’arma contro sé stesso togliendosi la vita. L’uomo sarebbe, secondo i media locali, l’ex marito della donna e la coppia stava divorziando. Il giorno prima della strage la 29enne aveva ottenuto un’ingiunzione restrittiva nei confronti dell’ex coniuge.

Leggi anche —> Prende l’auto della madre e si schianta: muore ragazzo 16enne

Sparatoria famiglia San Diego
Polizia sul luogo della sparatoria (foto dal web)