MotoGP, Aleix Espargarò: “Zarco non professionale, non merita la Honda”

0
331
Aleix Espargarò MotoGP Aprilia
Aleix Espargarò (Getty Images)

Aleix Espargarò è reduce da un’altra difficile stagione MotoGP in Aprilia. Aver battuto il nuovo compagno Andrea Iannone è solo una magra consolazione, dato che l’obiettivo sarebbe quello di essere più vicino possibile alla top 5.

In ottica 2020 la casa di Noale sta facendo grandi investimenti in questi mesi. Sono arrivati nuovi tecnici e la moto del prossimo anno rappresenterà una rivoluzione rispetto a quella attuale. C’è voglia di fare un salto di qualità importante e di non essere solamente una comparsa nella griglia di partenza. Un marchio così prestigioso merita di più.

MotoGP, Aleix Espargarò critica Johann Zarco

Uno dei temi più caldi nel paddock in questi giorni è quello inerente la sostituzione di Jorge Lorenzo nel team Repsol Honda. Anche Aleix Espargarò ha espresso il proprio pensiero: «Prendere Alex Marquez sarebbe la decisione migliore – ha detto a Crash.net – e io farei lo stesso al loro posto. Lui è il campione del mondo Moto2 e anche Marc sarà felice. Credo se lo meriti».

Il fratello di Pol Espargarò ritiene che Alex Marquez sia giustamente il maggiore candidato per quel prestigioso posto. Invece, la pensa diversamente per quanto riguarda Johann Zarco: «Molti dicono che Zarco meriti quella moto, ma per me non è vero. Io e Pol la meritiamo dieci volte più di lui. L’atteggiamento che ha mostrato quest’anno non è stato professionale. In Aprilia sanno quante volte ho pianto, ma questo è il nostro lavoro. Molte persone dietro di noi lavorano duramente e investono tanti soldi in questi progetti. Fermarsi dicendo ‘la moto è una merda, vado a casa’ è qualcosa che non ti dà il merito di approdare nel migliore team del campionato».

Il pilota spagnolo fa riferimento al comportamento avuto da Zarco nei confronti della KTM. Il due volte campione del mondo Moto2 aveva il contratto anche per il 2020, ma ha preferito farsi da parte prima perché non era a suo agio sulla moto austriaca. Ha abbandonato il progetto di una casa che lo aveva voluto fortemente. Un atteggiamento discutibile, sicuramente.

Johann Zarco
Johann Zarco ancora senza team per il 2020: potrebbe tornare in Moto2 o provare con Reale Avintia Ducati (Getty Images)