La Ferrari di Sebastian Vettel dopo l'incidente nel Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Douglas Magno/Afp/Getty Images)
La Ferrari di Sebastian Vettel dopo l’incidente nel Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Douglas Magno/Afp/Getty Images)

F1 | Scontro Ferrari, Vettel e Leclerc si insultano nei messaggi radio (VIDEO)

Due versioni opposte. Sebastian Vettel e Charles Leclerc respingono entrambi al mittente le responsabilità sull’incidente che ha messo fine al loro Gran Premio del Brasile, puntandosi il dito contro a vicenda. E a far emergere questa drastica differenza di vedute, più ancora delle dichiarazioni furibonde rilasciate a caldo ai microfoni dei giornalisti nel paddock di Interlagos, sono i messaggi via radio registrati nell’immediatezza dello scontro.

Poco dopo il contatto che ha danneggiato la sospensione di Leclerc e forato la gomma di Vettel, infatti, i due piloti della Ferrari hanno urlato tutta la loro rabbia e il loro disappunto, nelle comunicazioni con i tecnici al muretto box della Rossa. “Ho una foratura, ma che diavolo sta facendo? Mi dispiace”, ha sbraitato Seb, riferendosi chiaramente al suo compagno di squadra. E poi ancora, in tedesco: “Mio dio, ma era proprio necessario? Che stro…ta”. Per poi concludere con un complimento sarcastico a Leclerc: “È finita, non riesco più a guidare la macchina, bel lavoro!”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ancora più tosto è stato il messaggio del Piccolo principe, un misto di parole in italiano e di parolacce che sono state prontamente bippate dal regista del segnale televisivo internazionale della F1. “Mio dio, che testa di c…o, che c…o ha fatto”, ha esordito il monegasco, per poi rincarare la dose tuonando: “Che diavolo, ma dai!”.

Leggi anche —> Ferrari: Binotto se la prende con i suoi piloti, ma la vera colpa è sua

Espressioni eloquenti, che esprimono bene la comprensibile furia agonistica di due piloti, che hanno visto per un loro concorso di colpa terminare una gara che poteva portarli ad un buon risultato, ma che gettano anche luce su una relazione interna alla Ferrari sempre più fragile e compromessa.

Sebastian Vettel dopo l'incidente nel Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Douglas Magno/Afp/Getty Images)
Sebastian Vettel dopo l’incidente nel Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Douglas Magno/Afp/Getty Images)