MotoE: Matteo Ferrari è il primo campione nella storia delle moto elettriche

Matteo Ferrari (Getty Images)
Matteo Ferrari (Getty Images)

MotoE | Matteo Ferrari è il primo campione nella storia delle moto elettriche

Matteo Ferrari è il primo campione nella storia della MotoE. L’Italia griffa così la prima stagione delle moto elettriche. Il rider cesenate ha trionfato con un team nostrano (la squadra di Gresini) su una moto tutta tricolore visto che è prodotta dalla Enel. Grande soddisfazione quindi per i nostri colori in questo primo anno di MotoE.

La stagione di Matteo Ferrari era cominciata in sordina con due quinti posto. La svolta per lui è arrivata nel doppio appuntamento di San Marino dove l’italiano ha colto due successi che lo hanno proiettato in testa alla classifica.  A Valencia dopo il 3° posto in Gara 1 e la squalifica di Garzò in Gara 2 l’italiano ha amministrato la gara chiudendo 5° e laureandosi campione.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ferrari dalla Moto3 alla MotoE

La carriera di Ferrari era cominciata nel 2013 in Moto3. In quasi tre anni nella categoria più piccola del Motomondiale il pilota italiano ha portato a casa come suo miglior risultato il 9° posto nel 2014 al Gran Premio di Germania in sella a una Mahindra.

Dopo l’esperienza nel Motomondiale Ferrari ha preso parte ad alcune gare di Superstock negli anni successivi sino a questo 2019 quando il Team Trentino Gresini lo ha voluto in squadra. Il pilota italiano l’ha ripagato portando a casa il primo titolo nella storia della categoria elettrica con un vantaggio di 11 punti su Smith.

Antonio Russo