Andrea Iannone (photo Aprilia)

MotoGP, Andrea Iannone: “Week-end iniziato in modo sbagliato”

Aleix Espargarò non è riuscito a ripetere la buona prestazione del venerdì a Valencia. Sabato è caduto per ben tre volte nelle prove libere, due nella FP3, quando avrebbe potuto puntare all’accesso diretto in Q2. Al termine della Q1 Aleix ha chiuso quinto (quindicesimo posto in griglia) in 1’30.972 e domani sarà costretto a una gara in rimonta per provare a chiudere in bellezza.

L’Aprilia RS-GP sembra essere stata penalizzata dalle basse temperature dell’asfalto del Ricardo Tormo. “Il mio stile di guida e le caratteristiche della RS-GP mi impongono di frenare sempre molto forte, essendo al limite è molto facile sbagliare non appena le condizioni si fanno meno adatte. Devo ringraziare sinceramente il mio team e anche quello di Andrea, che durante la pausa pranzo hanno lavorato senza sosta per ripristinare le due moto dopo le scivolate. Grazie a loro in qualifica sono riuscito ad utilizzare quella che preferivo e a limitare i danni. Sono convinto che, tutto sommato, il nostro passo non sia male, peccato non essere riusciti a provare lo pneumatico duro posteriore che sembra offrire le prestazioni migliori in ottica gara. Lo farò nel warm up di domani”.

Anche Andrea ha dovuto disputare la qualifica Q1 pur essendosi nettamente migliorato nelle prime tre sessioni. Decimo crono nella prima manche delle qualifiche per il pilota di Vasto che domani partirà dalla 20esima piazza in griglia. “Purtroppo la moto continua a darmi sensazioni strane, specialmente all’anteriore. Le temperature basse sicuramente non ci aiutano e rispetto a ieri non siamo riusciti a fare il passo avanti necessario. Quando un weekend inizia nel modo sbagliato, come accaduto qui, facciamo fatica a raddrizzarlo, questo è un aspetto su cui dobbiamo lavorare e migliorare”.

Andrea Iannone (photo Aprilia)