Elezioni Emilia-Romagna | i dati raccolti ad oggi in vista delle Regionali

Elezioni Emilia-Romagna
Elezioni Emilia-Romagna FOTO tuttomotoriweb

I dati recenti raccolti in vista delle elezioni Emilia-Romagna per le Regionali del 26 gennaio 2020 mostrano una crescita di Lega e FdI. Crolla il M5S.

I dati sulle elezioni dell’Emilia-Romagna che porteranno la Regione ad avere un nuovo presidente il 26 gennaio 2020, presentano ad oggi la candidata di Lega e centrodestra in testa. Lucia Borgonzoni guida infatti con una media del 46% le proiezioni di preferenza. Lo rivela MG Research. Poco dietro c’è Stefano Bonaccini, il governatore uscente e rappresentante del Partito Democratico con un valore che si aggira attorno al 44%. Molto staccati tutti gli altri, che non arrivano al 10% ciascuno. Per quanto riguarda le liste ed i partiti in gioco, Salvini e la Lega vedono aumentare di un punto percentuale le proprie preferenze, oscillando tra il 32 ed il 36%. Bene anche Fratelli d’Italia, che consolida un positivo 8% per molti non conseguibile qualche anno fa. Forza Italia è sul 5% ed in generale la colazione tutta conta su un 48% dell’elettorato in vista delle prossime elezioni Emilia-Romagna. Da inizio novembre si riscontra un aumento dell’1,5%.

Elezioni Umbria, intenzioni di voto: la Lega vola, crolla il Movimento 5 stelle

Elezioni Emilia-Romagna: sale anche il PD, male il Movimento 5 Stelle

Bene però anche il Partito Democratico: il segretario Nicola Zingaretti può contare ad oggi su un 35% di media di voti a favore. Merito del 5,5% portato da Italia Viva, che proprio qualche giorno fa ha fatto sapere di non volere concorrere per le Regionali. In questo modo il PD ha inglobato il voto dei renziani. In totale il centrosinistra a guida PD è sul 40,5%, con un +3% rispetto alle ultime rilevazioni di due settimane fa. Invece cala il Movimento 5 Stelle con un -1,5% ed una media dell’8,5%. Lega e Fratelli d’Italia quindi guadagnano consensi, a scapito di partiti storici, anche della stessa coalizione (Forza Italia, n.d.r.).

Elezioni in Umbria, flop Movimento 5 Stelle: “L’esperimento non ha funzionato”

FOTO tuttomotoriweb