pensioni enzo paolo turchi
Eleonora Daniele (foto dal web)

La conduttrice di Storie Italiane, Eleonora Daniele, ha sbottato parlando di Padre Graziano, il prete condannato per l’omicidio di Guerrina Piscaglia, che in carcere continuerebbe a dire messa.

Il programma mattutino Storie Italiane, in onda su Rai 1, è tornato a parlare del caso di Guerrina Piscaglia, la dona scomparsa il maggio 2014 a Badia Tebalda (Arezzo), per il cui omicidio è stato condannato padre Graziano. Il prete sta scontando attualmente una condanna a 25 anni di reclusione che è stata confermata dalla Corte di Cassazione lo scorso febbraio. Padre Graziano in carcere continuerebbe ad esercitare il ruolo di prete, circostanza che ha fatto sbottare la conduttrice del programma Eleonora Daniele.

Storie Italiane, la conduttrice Eleonora Daniele: “Come è possibile che Padre Graziano dica ancora Messa

Padre Graziano, il prete condannato in via definitiva dalla Corte di Cassazione per l’omicidio e l’occultamento di cadavere di Guerrina Piscaglia, il cui corpo non è stato mai ritrovato, continuerebbe a dire messa in carcere. A raccontarlo è il programma Storie Italiane in onda su Rai 1 e condotto da Eleonora Daniele. Questa circostanza avrebbe fatto sbottare la Daniele che insieme ai suoi ospiti in studio, tra cui la zia di Guerrina, si è chiesta: “Come è possibile che un prete condannato al terzo grado di giudizio per omicidio e occultamento della chiesa possa ancora dire messa? Perché la Chiesa non lo ha ancora radiato?“. La conduttrice rivolgendosi alla zia della donna scomparsa il 1° maggio 2014 ha spiegato: “Che l’omicidio e l’occultamento di cadavere siano azioni lontane dalla fede, da Dio e da quello che concerne la cristianità è assolutamente chiaro, ma la domanda è tecnica: perché Padre Graziano non è stato allontanato dalla chiesa e radiato“. La zia di Guerrina, in collegamento, ha commentato: “Lui non ha solo fatto sparire una persona, ha portato via la mamma ad un bambino con problemi e lui lo sapeva benissimo. Lui è peccatore due volte perché per fare una cosa simile ci vuole un coraggio come il suo“. Anche gli ospiti in studio si sono trovati d’accordo con la conduttrice chiedendo come una cosa simile sia possibile.

Leggi anche —> Corruzione: tre persone arrestate, tra cui l’ex eurodeputata Lara Comi