Stava facendo le parallele: un destino beffardo uccide la giovane ginnasta

muore promessa ginnastica
Melanie Coleman Foto Facebook

Una giovane promessa della ginnastica artistica, che praticava fin da quando era bambina, muore cadendo dalle parallele su cui si esercitava.

Melanie Coleman aveva 2 anni quando scoprì la sua “grande passione”: la ginnastica. Ha continuato a praticare la ginnastica durante gli anni della scuola superiore a Milford, nel Connecticut, hanno detto i suoi cari.

Melanie ha continuato a fare questo sport al college, presso la Southern Connecticut State University, dove si stava specializzando in infermieristica. Nel 2019, ha ricevuto un’onoreficenza come ginnasta femminile.

LEGGI ANCHE >>> Ragazza di 21 anni morta: la sera prima aveva solo un mal di testa

Muore facendo le parallele: il lutto per la giovane promessa della ginnastica

Domenica, questa talentuosa ginnasta è deceduta, dopo aver subito una grave lesione al midollo spinale mentre si allenava alla New Era Gymnastics di Hamden, venerdì. La 20enne è rimasta ferita dopo essere scivolata mentre si esercitava, ha detto Thomas Alberti, proprietario della New Era, al Courford di Hartford. L’uomo ha allenato la ragazza per quasi 10 anni in palestra e ha definito l’incidente un “inaspettato, con un tragico risultato”.

Melanie aveva ripetuto quell’esercizio centinaia di volte nella sua vita. “Ha dato ogni grammo di energia a questo sport e questo fa sì che un allenatore voglia dare tutto”, ha detto al giornale Alberti.

Secondo l’università, la Coleman ha mostrato leadership nelle competizioni e in classe. “Melanie ha stretto amicizie per tutta la vita che sono state incredibilmente importanti per lei durante la scuola e le sue attività sportive”, hanno scritto i suoi cari. La ragazza è stata anche definita dai suoi gentile e una grande appassionata di fotografia.

LEGGI ANCHE >>> Carenza o eccesso di magnesio: quali sono le conseguenze

Teresa Franco