La bomba di Ross Brawn: “Sì, Hamilton potrebbe cambiare squadra”

Lewis Hamilton e Ross Brawn (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Lewis Hamilton e Ross Brawn (Foto Mark Thompson/Getty Images)

F1 | La bomba di Ross Brawn: “Sì, Hamilton potrebbe cambiare squadra”

“Lewis potrebbe decidere di aver bisogno di una nuova sfida, magari quella di passare ad un’altra squadra e portarla alla vittoria. Quanti titoli mondiali sono sufficienti per lui?”. Che Hamilton possa clamorosamente abbandonare la Mercedes alla fine del suo attuale contratto, in scadenza al termine della prossima stagione, è un’ipotesi che in molti, tra gli osservatori e gli addetti ai lavori, hanno avanzato nel corso degli ultimi mesi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ma queste parole fanno più rumore delle altre, perché ad averle pronunciate, ai microfoni del quotidiano inglese Daily Mail, è nientepopodimeno che Ross Brawn, oggi direttore sportivo della Formula 1, con un passato da direttore tecnico tanto in Mercedes quanto in Ferrari. Insomma, certamente uno che i top team del Mondiale li conosce come le sue tasche.

Hamilton-Mercedes, la trattativa per il rinnovo

Dichiarazioni, le sue, che sembrano attribuire una certa sostanza alle voci di mercato piloti circolate nell’ultimo periodo, che come destinazione probabile per il futuro di Lewis Hamilton indicano una ed una sola squadra: ovviamente, la Ferrari. Del resto è stato lo stesso diretto interessato, nonché il suo team principal Toto Wolff, ad ammettere che le trattative per il rinnovo del suo accordo con la Freccia d’argento si prospettano interessanti.

“Nel corso del prossimo anno si muoveranno molte cose, tra cambi di casacca e piloti che parleranno con diverse squadre”, ha ammesso il neo sei volte campione del mondo questa settimana. Anche perché, se tutto andrà secondo i suoi piani, già nella prossima stagione il 34enne anglo-caraibico avrà la chance concreta di raggiungere l’unico record della storia della F1 che ancora gli manca: quello di sette titoli mondiali che è tuttora nelle mani di Michael Schumacher.

“Ovviamente vado in cerca di altri titoli”, ha confermato Hamilton. “L’anno prossimo ci sarò più vicino che mai e questo mi stimola e mi motiva. Credo che nella vita si possa sognare e nutrire aspirazioni per il futuro, ma è anche importante vivere il momento presente”. E cosa succederà domani lo vedremo: magari un Lewis Hamilton vestito di rosso?