MotoGP, Valentino Rossi giustifica l’assenza alla conferenza di Jorge

0
7276
Valentino Rossi
Getty Images

MotoGP, Valentino Rossi assente alla conferenza di Lorenzo

Valentino Rossi era tra i pochi non presenti alla conferenza stampa di Jorge Lorenzo a Valencia: “Ho sentito che c’era una conferenza stampa alle 15:00, ma avevo altre cose da fare. L’ho visto in televisione e ho visto gli altri piloti, ma non me lo aspettavo, non lo sapevo che tutti sarebbero stati lì. Avrò la possibilità di salutarlo”.

L’x compagno di team riconosce che la MotoGP perde una pedina importante, nonostante gli anni di lotte serrate con lui: “E’ uno dei piloti più importanti dell’era moderna e uno dei grandi rivali della mia carriera. Perdiamo una parte molto importante di questo sport”. La decisione di Jorge Lorenzo è una sorpresa?: “Si e no, Yamaha aveva assunto Zarco come tester, ma forse stava già pensando alla Honda ed era un possibile sostituto. Un grande peccato, perché perdiamo un grande pilota, uno di quelli che erano davvero forti, ma sai, le cose sono così. Dovrebbe essere a suo agio e motivato, perché altrimenti è una vita molto difficile. Sono cose personali, ognuno ha il suo orologio interno”.

Insieme hanno passato molte stagioni nello stesso box: “Ho avuto momenti buoni e brutti con lui. Ci sono stati alti e bassi, i minimi nel 2015. Abbiamo avuto grandi lotte insieme ed è stato un ottimo partner, perché ha sempre significato una bella motivazione”. Per il futuro spera di rivederlo come tester Yamaha. “Onestamente, se guidasse sulla M1 sarebbe forte, sarebbe un ottimo collaudatore. Lo assumerei, anche se Lorenzo si fa pagare un sacco di soldi (ride). Mi piacerebbe vederlo come tester perché sa molto e potrebbe aiutarci”.