Alonso instancabile: ecco la sua ultima performance in Argentina

(©Fernando Alonso Twitter)

Automobilismo| Alonso instancabile: ecco la sua ultima performance in Argentina

Il team Toyota Gazoo Racing Argentina ha salutato la prova definendola addirittura “storica”. Ormai Fernando Alonso è partito per la tangente. Da quando ha deciso di lasciare la F1 è un continuo salire e scendere da auto diverse.

Se infatti lo scorso fine settimana lo avevamo lasciato sul podio del Rally Ula Neom, utilizzato per prepararsi con il navigatore Marc Coma all’impegnativa Dakar in programma il prossimo gennaio in Arabia Saudita, a pochi giorni di distanza è passato su una vettura totalmente diversa e più consona alle sue abitudini e su un terreno a lui più congeniale.

Sul tracciato di Buenos Aires il Samurai si è messo alla guida di una Toyota Corolla da 380 cv, attualmente iscritta al campionato Super TC2000 nazionale. In pratica, la serie più conosciuta del Paese.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

 

In effetti, dopo aver rinunciato a proseguire nel WEC, il due volte iridato di F1 aveva fatto intendere di volersi cimentare in molteplici discipline potendo contare sul supporto del marchio nipponico con cui disputerà il raid più pericoloso in assoluto.

Nello specifico del test in circuito, il pilota di Oviedo si è calato nell’abitacolo della macchina del quattro volte campione di categoria Matias Rossi, titolare della Toyota e ad oggi capo-classifica, e presente all’evento per dare una mano all’asturiano che poi ha fatto da “taxista” ai numerosi ospiti della Casa giapponese.

Mai domo, l’iberico a fine giornata si è fatto montare un treno di gomme nuove per comparare i suoi tempi a quelli della 200 km di Buenos Aires, disputatasi il weekend scorso, registrando crono di tutto rispetto.

Chiara Rainis