MotoGP, Fabio Quartararo a Valencia per centrare un altro obiettivo

Marc Marquez sulla Honda dietro alla Yamaha di Fabio Quartararo durante il Gran Premio della Malesia 2019 di MotoGP a Sepang (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Marc Marquez sulla Honda dietro alla Yamaha di Fabio Quartararo durante il Gran Premio della Malesia 2019 di MotoGP a Sepang (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

MotoGP, Fabio Quartararo a Valencia per centrare un altro obiettivo

Fabio Quartararo e Franco Morbidelli vogliono terminare una brillante stagione con un buon risultato a Valencia. Con 23 punti di vantaggio su Jack Miller, il francese ha grandi probabilità di confermarsi miglior pilota indipendente dopo aver conquistato il titolo di rookie of the year, aggiungendo un altro alloro ai suoi palmares mentre completa una incredibile stagione da esordiente MotoGP.

Fabio Quartararo può vantare sei podi e cinque pole nella sua prima stagione in classe regina. “L’obiettivo è terminare l’anno in maniera forte a Valencia con una buona gara finale. Siamo davvero vicini al raggiungimento del campionato dei piloti indipendenti, con il distacco da Jack [Miller] ora oltre venti punti, quindi un altro obiettivo sarà quello di gestirlo in modo efficace. Ho vinto quattro gare sul circuito di Ricardo Tormo nel campionato spagnolo ed è il primo posto in cui abbia mai avuto la possibilità di guidare una MotoGP, quindi a Valencia ci sono molti bei ricordi”.

Bei ricordi anche per Franco Morbidelli a Valencia, due volte sul podio nella classe Moto2. Anche per lui una stagione da incorniciare seppure senza mai mettere piede sul podio. “Mi piace molto Valencia e ho grandi ricordi, dal mio primo inizio in prima fila nel 2014 a due podi. L’anno scorso sono uscito dalla top-5, quindi anche se non è stato il risultato che volevo, ho dimostrato di essere veloce. Speriamo che il tempo sia buono, perché vogliamo arrivare con molta energia positiva dopo alcuni round difficili. Voglio fare un ottimo lavoro per finire la stagione e spero di trasmettere parte della mia buona energia all’equipaggio. Sono fiducioso di poter lavorare molto bene questo fine settimana. La Yamaha YZR-M1 è stata una moto molto facile da guidare a Valencia per la prima volta dodici mesi fa e non vedo l’ora di rivederla”.