Vettel ammette: “Non ho voluto vedere la verità”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

F1 | Vettel ammette: “Non ho voluto vedere la verità”

A quanto pare Sebastian Vettel lo aveva capito da subito. La Ferrari del 2019 non avrebbe mai potuto battere la Mercedes. Non appena cominciata la seconda quattro giorni di test invernali al Montmelo, il tedesco avrebbe infatti capito che tutto ciò che di buono si era visto a metà febbraio era soltanto un fuoco di paglia. Una mera illusione.

Ho presto compreso che non eravamo abbastanza veloci. Non abbiamo mollato, ma era chiaro che non eravamo nella posizioni in cui avremmo voluto essere“, ha dichiarato a Motorsport.com a proposito di un avvio di stagione ampiamente al di sotto delle attese. “Di conseguenza prima abbiamo cercato di tornare in forma, ma con le gare europee ci siamo resi conto che non era possibile cambiare tutto dall’oggi al domani e che quindi sarebbe stata dura“.

Davanti alle continue doppiette Mercedes, Seb e la Rossa non hanno voluto comunque demordere.

Abbiamo continuato a spingere per dimostrare che non eravamo tanto indietro, tuttavia i fallimenti si sono susseguiti. Non volevamo guardare in faccia alla realtà e non è una bella sensazioni. Alla fine abbiamo dovuto farlo. Ad un tratto ci siamo messi l’animo in pace“, ha rivelato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Oltre all’impossibilità di poter lottare per il mondiale, il driver di Heppenheim ha dovuto pure misurarsi con uno scomodo compagno di squadra come Charles Leclerc, rivelatosi più insidioso del previsto, fino al successo ottenuto a Singapore che finalmente lo ha sbloccato e riportato ad una maggiore competitività.

Abbiamo faticato per tornare al nostro livello“, ha proseguto nella sua riflessione. “Ci mancava qualcosa, però non riuscivamo a comprendere come risolvere la situazione. una volta centrato questo obiettivo ci è voluto del tempo. E’ una questione di fiducia. Solo dopo averla ritrovata mi è stato possibile tirare fuori il massimo da me stesso e dalla SF90“, ha chiosato conscio che per lui sarà un’impresa anche terminare al terzo posto della generale piloti.

Chiara Rainis