Ritiro sciroppo tosse
Lo sciroppo per la tosse Mucoaricodil oggetto del ritiro (foto dal web)

L’azienda farmaceutica Menarini ha disposto il ritiro di un lotto di sciroppo per la tosse Mucoaricodil, ma non ha specificato le ragioni del richiamo. A rendere noto il provvedimento, diffuso dal Codifi (Consorzio Stabile per la Distribuzione) è stato Lo Sportello dei diritti.

Ritirato dal mercato un lotto di un noto sciroppo per la tosse. Il farmaco oggetto dal richiamo da tutte le farmacie italiane è lo sciroppo mucolitico Mucoaricodil prodotto dall’azienda Menarini, la quale nella nota diffusa dal Codifi (Consorzio Stabile per la Distribuzione) e riportata da Lo sportello dei diritti, non ha specificato la ragione del provvedimento.

Leggi anche —> Ritirati diversi lotti di farmaci dal mercato: impurità cancerogene al loro interno

Menarini dispone il ritiro di un lotto di sciroppo per la tosse: nella nota non è stata specificata la motivazione

Lo Sportello dei diritti ha reso noto un nuovo ritiro di un farmaco da tutte le farmacie italiane. Nello specifico, oggetto del richiamo è un lotto dello sciroppo mucolitico Mucoaricodil prodotto dall’azienda Menarini con autorizzazione Aic 033561046 e venduto in flaconi di vetro da 200 ml. Il lotto in questione è contrassegnato dal numero 81001 con scadenza fissata a febbraio del 2021. Lo sciroppo, a base di Ambroxolo cloridrato, appartenente alla categoria mucolitici, è commercializzato in Italia da Menarini Industrie farmaceutiche riunite Sr. Nella nota diffusa dalla Codifi (Consorzio Stabile per la Distribuzione) e riportata dallo Lo sportello dei diritti, non è stato specificato il motivo del ritiro. Il Mucoaricodil è un medicinale da banco che non necessita della prescrizione medica che è indicato nelle terapie per combattere le affezioni del sistema respiratorio soprattutto in questo periodo dell’anno, vicini all’apertura della stagione invernale quando si registrano diversi casi di influenza e raffreddore. In particolare, come riporta la nota de Lo Sportello dei diritti, lo sciroppo viene utilizzato per combattere patologie bronchiectasie, broncopneumopatia cronica ostruttiva, faringite acuta, influenza, laringite acuta, laringite cronica, polmonite, raffreddore, rinite allergica e tosse.

Leggi anche —> L’Aifa ritira tre farmaci: possibile presenza di sangue di un donatore infetto

Leggi anche —> L’Aifa ritira nuovi farmaci per trattare l’ulcera e il reflusso gastro-esofageo