Seggiolini auto
Seggiolini bimbo (foto Pixabay)

L’introduzione dell’obbligo di dotarsi di seggiolini antiabbandono ha scatenato una corsa all’acquisto senza che vi sia ancora alcuna chiarezza.


Sui seggiolini antiabbandono c’è infatti incertezza sui bonus, sulle sanzioni e sulla scelta che potrebbe ricadere su svariati modelli di prodotti apparentemente simili.
Infatti, anche se l’obbligo dovrebbe essere già in vigore da ieri, le famiglie italiane non sono ancora pronte e pochi hanno già acquistato i dispositivi oppure i seggiolini antiabbandono. Nell’attesa che venga presentato l’emendamento all’articolo 52 del Decreto fiscale che permetterà verosimilmente di non rischiare sanzioni pecuniarie ma anche decurtazione dei punti della patente, i consumatori stanno orientando le proprie scelte nel caotico marketplace di riferimento.

Da qui a marzo la scelta dei seggiolini antiabbandono 

Seggiolino auto
Seggiolino auto (Getty Images)

LEGGI ANCHE ———–SEGGIOLINI ANTI-ABBANDONO: SULLE MULTE SI CAMBIA DATA

Infatti, mentre i prezzi dei seggiolini e dei dispositivi auto aumentano all’inverosimile, sfiorando secondo il Codacons la ragguardevole somma di 500,00 Euro, vi è ancora molta incertezza sui bonus promessi e che, sempre secondo stime del Codacons, potrebbero spettare a 536mila nuclei famigliari (nonni e altri accompagnatori vari compresi) ma saranno forse legati al reddito percepito.
L’incertezza riguarda anche la scelta e il tema delle sanzioni perché se da un lato non è chiaro quali seggiolini e dispostivi siano conformi alla normativa entrata in vigore ieru, dall’altro certamente l’acquisto e l’adozione di seggiolini o dispositivi non a norma può comportare l’applicazione delle sanzioni che tutti quelli che si stanno affrettando ad acquistare vorrebbero evitare!
E’ chiaro che l’incertezza sui bonus, sulle sanzioni e sulla scelta dei seggiolini antiabbandono potrebbe tradursi in un’entrata per lo Stato sotto forma di sanzioni evitabili di notevole rilevanza. Va detto che non così consistenti appaiono essere, secondo il COdacons, anche le cifre stanziate per il 2019 (15 milioni di Euro) e per il 2020 (1 milione di Euro) finalizzate alla copertura dei bonus.