Luca Cordero di Montezemolo (©Getty Images)

F1| Montezemolo dà un consiglio a Binotto: “Ecco cosa deve fare”

Dopo aver rivelato che se ci fosse stato lui ai vertici del Cavallino avrebbe di sicuro ingaggiato il sei volte iridato Lewis Hamilton, Luca Cordero di Montezemolo ha detto la sua sulla gestione piloti attuata da Mattia Binotto.

Come noto, nella fase appena successiva alla pausa estiva, i rapporti tra Vettel e Leclerc sono diventati tesi poiché essendo due prime donne volevano entrambi avere un trattamento di favore. In particolare nella memoria di tutti sono rimasti i team radio al vetriolo dell’ultimo arrivato in squadra.

Personalmente ho sempre preferito focalizzarmi su un driver per vincere il titolo e sull’altro per raccogliere punti per il mondiale costruttori“, ha confidato a Radio RAI. “Irvine, Barrichello e Massa, sono stati tutti validi corridori, ma in particolare Eddie, dimostrò di non avere la tempra del campione perdendo il campionato nel 1999 a favore di Hakkinen. Insomma, sono stati tutti ottimi numeri 2 per consentire a Schumi di avere la meglio sugli altri e al nostro marchio di fare lo stesso”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Se al principio del 2019 Sebastian era partito con i galloni dell’uomo di riferimento per Maranello, non solo per i quattro sigilli conquistati dal 2010 al 2013, ma pure per anzianità nel team, il crescente stato di forma di Charles ha finito per far invertire le posizioni.

Ad oggi è senz’altro un problema per l’equipe. dover amministrare due driver della caratura della formazione attuale non deve’essere semplice. Il monegasco è giovane e piuttosto veloce. Ha sorpreso tutti. Nessuno si aspettava di vederlo già così rapido al suo primo anno in Ferrari. A volte però parla troppo durante la corsa. E’ bravissimo, ma credo dovrebbe fare più attenzione. Con il tempo maturerà“, ha chiosato l’ex Presidente della Rossa con un suggerimento al Principino.

Chiara Rainis