Michael Schumacher e Lewis Hamilton (Foto Clive Mason/Getty Images)
Michael Schumacher e Lewis Hamilton (Foto Clive Mason/Getty Images)

F1 | “Hamilton può superare Michael Schumacher”: parola del fratello Ralf

Lewis Hamilton può battere tutti i record di Michael Schumacher. E bisogna davvero crederci, visto che a sostenerlo è addirittura il fratello del leggendario campionissimo della Formula 1, Ralf Schumacher. In questa stagione 2019, Hamilton ha portato a casa il suo sesto titolo piloti e ha raggiunto per ora quota 83 vittorie.

Solo il Kaiser Schumi è attualmente davanti a lui nella speciale classifica dei più vincenti di tutti i tempi, rispettivamente con sette campionati del mondo e 91 vittorie. Questi due record sono gli unici che l’anglo-caraibico non è ancora riuscito a battere. Almeno per il momento. “Sia Lewis che Michael hanno fatto cose incredibili”, ha dichiarato Ralf, anch’egli ex pilota di Formula 1, ai microfoni della rivista specializzata tedesca Auto Bild. “Penso che ora Lewis sia pronto per battere i record di Michael”.

Per Ralf Schumacher è Hamilton il numero 1

Il fratello minore del sette volte iridato ammette che Hamilton “ha a disposizione il miglior pacchetto tecnico” dell’intera griglia di partenza, ma aggiunge anche che i suoi successi non sono solo frutto della sua imbattibile Mercedes. “Riesce sempre a trarre il massimo dalle opportunità e ad adattarsi al meglio”, prosegue Ralf. “Ha l’esperienza, un talento naturale pazzesco, sa quando è il momento di attaccare e quando di rimandare, e si trova estremamente a suo agio nel team. Sa di essere il numero 1 assoluto. Questo crea fiducia ed è molto positivo per un pilota. Probabilmente è per questo che non commette molti errori”.

Esattamente il contrario del connazionale Sebastian Vettel che, secondo Ralf Schumacher, subisce invece in modo eccessivo la pressione sulle sue spalle. “Si sbaglia quando si è sotto pressione in quel modo”, conclude. “Guardate quel che è successo a Montreal: sentiva che Lewis si stava avvicinando e per un momento ha perso concentrazione. Lewis e la Mercedes sono i migliori a gestire la pressione. Toto Wolff ha messo attorno a loro le persone giuste”. Parola di fratello di campione.

Leggi anche —> Villeneuve: “Hamilton? Su un’auto da metà griglia non avrebbe vinto”