Miniera di Teutschenthal, Germania dove questa mattina intorno alle 9 si è verificata un’esplosione che ha causato il ferimento di due persone (foto dal web)

Ore di paura a Teutschenthal in Germania dove un’esplosione avvenuta questa mattina intorno alle 9 ha causato numerosi feriti e intrappolato 35 minatori a 700 metri di profondità ora portati in salvo.

Sono salvi i 35 minatori intrappolati per ore a 700 metri di profondità in Germania, nella miniera di Teutschenthal a seguito di un’esplosione verificatasi intorno alle 9 di questa mattina, venerdì 8 novembre. Tramite il proprio profilo Twitter la polizia ha affermato:”Sono stati recuperati tutti“. Numerosi i soccorritori giunti sul posto, nel piccolo comune tedesco di 9.397 abitanti, situato nel land della Sassonia-Anhalt i quali avevano inviato un messaggio prima che avvenisse il salvataggio dei 35 operai dicendo che: “I minatori hanno ossigeno e si trovano in stanze di sicurezza“. Nell’esplosione sono rimaste ferite due persone trasportate immediatamente in Ospedale. Gli operai rimasti bloccati e poi tratti in salvo, dopo aver ricevuto le prime cure sul posto sono trasferite nel nosocomio più vicino.

Leggi anche —> Camion prende fuoco in autostrada: l’esplosione travolge i vigili del fuoco

Germania, esplosione nella miniera di Teutschenthal: salvi i 35 minatori rimasti intrappolati

A causare l’esplosione, riporta la redazione di Repubblica, sarebbe stata una miscela di gas sottoterra. Stando a quanto riferito dalla compagnia che gestisce l’impianto, a lavorare all’interno della miniera vi sarebbero circa 100 unità. Chiusa nel 1982, negli ultimi 15 anni la miniera di Teutschenthal sarebbe stata adibita a deposito di rifiuti minerali.

L’esplosione, che ha provocato il ferimento di due persone,non avrebbe mietuto vittime: stando a quanto riferito da La Repubblica i 35 minatori , in attesa dei soccorsi, sarebbero rimasti chiusi all’interno di una stanza di sicurezza dove vi era dell’ossigeno. Tratti in salvo gli uomini sono stati trasportati in ospedale dove stanno ricevendo tutte le cure del caso.

Leggi anche —> Terremoto Centro Italia: “Situazione da monitorare, c’è rischio di ulteriori sismi”