Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

F1 | L’ex ferrarista silura Seb Vettel: “Non merita i suoi quattro Mondiali”

“Sebastian Vettel non merita di essere quattro volte campione del mondo”. Questo giudizio così netto e tagliente arriva da uno che alla Ferrari non è certamente uno sconosciuto: nientemeno che Eddie Irvine, pilota che ha difeso i colori della Rossa di Maranello per molti anni affiancando il grande Michael Schumacher.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’oggi 53enne ex pilota irlandese la tocca piano, sostenendo che Charles Leclerc meriti di essere promosso a prima guida a discapito del tedesco. “Ho sempre pensato che Leclerc avesse buone chance di batterlo, perché non credo che Vettel meriti i suoi quattro Mondiali”, ha dichiarato Irvine a Betway.com. “Credo che sia un ottimo pilota, ma che commette molti errori, e non ho mai pensato che fosse davvero molto veloce. Lo abbiamo visto quando si è ritrovato in squadra Daniel Ricciardo e lo stiamo rivedendo anche oggi”.

Per Irvine solo Leclerc è a livello di Hamilton

Addirittura Eddie arriva a mettere in dubbio lo stesso ingaggio di Vettel da parte della Ferrari: “Ha ottenuto un contratto incredibile e che mi sorprese, perché era in una fase della carriera in cui lo stavano distruggendo”, prosegue. “Credo che la Ferrari si debba concentrare su Leclerc: abbiamo visto in questa stagione che Vettel non è stato sacrificato, essendo un quattro volte campione del mondo, e per questo motivo hanno perso delle potenziali vittorie”.

Irvine esprime il suo giudizio anche su Mattia Binotto, oggi team principal del Cavallino rampante, un tecnico che lui conosce bene: ai suoi tempi era infatti uno degli ingegneri dello staff dei motoristi. “Lui è intelligente e super calmo, ma questo è uno dei problemi più difficili che deve affrontare”, aggiunge. “Credo che Vettel possa danneggiare le chance di Leclerc di vincere il Mondiale, mentre non penso che Bottas possa fare questo ad Hamilton. Credo che l’unico pilota in grado di correre allo stesso livello con Hamilton è Leclerc, mentre Vettel nel testa a testa ne esce sempre distrutto. Guardate quello che Leclerc ha fatto a Hamilton a Monza: probabilmente era una manovra irregolare, ma talmente ben eseguita che era difficile punirlo. Per questo sarei molto interessato a vedere Leclerc impegnato più spesso nei testa a testa con Hamilton”.