Toprak Razgatlioglu e Michael van der Mark
Toprak Razgatlioglu e Michael van der Mark

Alla fiera motociclistica EICMA 2019 a Milano presentazione anche per il team Pata Yamaha WorldSBK. Occhi puntati soprattutto sul nuovo acquisto Toprak Razgatlioglu, arrivato dal team Puccetti Racing Kawasaki.

Il giovane pilota turco è reduce da un 2019 decisamente positivo e che lo ha consacrato come uno dei migliori rider del campionato mondiale Superbike. Adesso dovrà essere bravo a confermarsi e a fare anche un ulteriore salto di qualità. Importante adattarsi subito alla R1, moto completamente nuova per lui e che avrà modo di provare la prossima settimana nei due giorni di test previsti ad Aragon. A fine mese altro test a Jerez poi.

Razgatlioglu ha grandi motivazioni per la nuova esperienza in Yamaha, vuole dimostrare di essere uno dei migliori piloti della griglia e portare la casa di Iwata a trionfare in SBK: «Sono veramente felice di essere entrato nella famiglia Yamaha. Si tratta della prima volta con un team ufficiale e la prima volta con un compagno di squadra. Sento un po’ di pressione, dato che questo è un team factory e dunque è necessario fare un buon lavoro nella prossima stagione».

Ovviamente c’è impazienza di provare la nuova R1 e di capirla al meglio per poterne estrarre tutto il potenziale:«Ieri ho visto la mia moto – spiega Toprak -, non posso guidarla e devo aspettare la prossima settimana per il test di Aragon. Sicuramente è diversa dalla Kawasaki Sono felice e pronto per la nuova stagione, spero di fare buoni risultati».

L’ex pilota del team Puccetti Racing Kawasaki troverà Michael van der Mark come suo compagno. L’olandese dovrà essere bravo a non farsi battere, tra loro può esserci una sana competizione interna con l’obiettivo comunque comune di sconfiggere la concorrenza: «La stagione è finita, ma siamo comunque impegnati. Mi piace essere all’EICMA e incontrare i fans. Nel test avremo una nuova moto e diverse cose nuove da provare. Non vedo l’ora. Io e Toprak abbiamo già un buon feeling, abbiamo avuto belle battaglie e sappiamo cosa aspettarci in pista. Sono curioso di vedere cosa farà con la R1, penso che sarà veloce».