Ambulanza Carabinieri
(foto dal web)

Una ragazza appena uscita da scuola ha rinvenuto il padre privo di vita all’interno dell’auto su cui avrebbero dovuto fare ritorno a casa: inutili i tentativi di soccorso.

Una tragedia quella avvenuta in Via Val Pusteria ad Empoli lo scorso 4 novembre. Una ragazza, all’uscita da scuola, dopo aver salutato i propri amici si è avvicinata alla macchina del padre che l’attendeva per riportarla a casa effettuando una terribile scoperta. La giovane ha rinvenuto il genitore riverso sullo sterzo del veicolo privo di sensi. Inutili i tentativi di soccorsi sopraggiunti subitaneamente sul luogo: l’uomo sarebbe stato colto da un malore improvviso mentre attendeva l’uscita della figlia da scuola. Sul posto, oltre i soccorsi che nulla hanno potuto per salvare la vita all’uomo, sono intervenuti anche i Carabinieri della Compagnia di Empoli, sotto il comando del maggiore Daniele Riva. Il sostituto procuratore di turno informato della vicenda ha ritenuto di disporre la restituzione della salma alla famiglia per le esequie.

Empoli, ragazza uscita da scuola trova il padre morto in auto: l’uomo era stato colto da un malore

Avrebbe dovuto tornare a casa e con ogni probabilità avrebbe raccontato al padre come aveva trascorso la giornata scolastica tra i libri e le chiacchiere con gli amici, ma purtroppo per una ragazzina di Empoli, le cose sono andate diversamente. Uscita da scuola, dopo il primo giorno di rientro a seguito della pausa del ponte di Ognissanti, scorge l’auto del padre, apre la portiera e lancia un urlo disperato, riporta La Nazione, che allerta tutti i passanti. Questo quanto accaduto dopo che la ragazza ha visto il genitore, Franco Cioni, 53 anni, seduto sul sedile del guidatore, riverso sullo sterzo. Panico e terrore a cui è seguita una chiamata immediata al 118 intorno alle 13:15. La centrale operativa, sita in prossimità del polo scolastico, ha permesso un arrivo subitaneo dei sanitari sul luogo con un’ambulanza e un’automedica. Nonostante la celerità a nulla sono serviti i numerosi tentativi di rianimazione: il cuore dell’uomo ha smesso di battere sotto gli occhi della giovane figlia sconvolta per l’accaduto.

In via Val Pusteria sono sopraggiunti anche i carabinieri della Compagnia di Empoli, sotto il comando del maggiore Daniele Riva. Informato dell’accaduto il sostituto procuratore di turno, ha disposto la restituzione della salma alla famiglia per le esequie.

Leggi anche —> Seggiolini antiabbandono, oggi scatta l’obbligo: “Auspicavamo un margine di tempo maggiore”