Esplosione
Esplosione, bilancio drammatico (foto dal web) 

Tremenda esplosione, il crollo ha causato diverse vittime: ecco la registrazione della drammatica chiamata ai soccorsi

Tragica esplosione a Quargnento, in provincia di Alessandria, dove il crollo di una cascina ha causato diverse vittime. Tre vigili del fuoco sono morti, due pompieri e un carabiniere sono rimasti feriti. Fa davvero impressione il testo della telefonata d’emergenza proprio del carabiniere, Roberto Borlengo, pubblicata su ‘Il Messaggero’. Il carabiniere ha telefonato sotto le macerie, le sue parole sono drammatiche.

Borlengo: «Manda qualcuno perché è esploso tutto. Tutti feriti, tutti quanti».
Carabinieri: «Riesci a stare al telefono?»
B: «Sì ci provo, raga, sto male ve lo dico. Io sono sotto qualcosa, non so cosa, sto malissimo. Siamo cotti, Pasquà. Dì di fare in fretta, di mandare delle gru, perché è crollato tutto. Manda qualcuno, ti prego, stanno morendo tutti qua».
C: «Che cosa è esploso?»
B: «È esplosa la palazzina, eravamo andati a fare il sopralluogo e niente… è esplosa. Siamo messi tutti male».
C: «Luciano è vicino a te?»
B: «No, non è vicino a me, lui è dall’altra parte. Però digli di fare presto siamo messi male, servono le gru perché siamo bloccati».
B: «Pasquà, se va male digli a miei che gli voglio un mondo di bene».
C: «Stai tranquillo Roberto. Siete sotto delle macerie?»
B: «Sì, siamo sotto delle macerie, fai in fretta ti prego che non ce la faccio più».
C: «Luciano lo vedi o è da un’altra parte?»
B: «No non lo vedo, ma mi sa che io sto per svenire. Fate veloce».
C: «A che piano eravate?»
B: «Era una villa, eravamo a piano terra. Io sicuramente ho perso un occhio, sto perdendo un sacco di sangue».
C: «Stai tranquillo».
B: «Ci provo, ma ho perso un sacco di sangue. Ho un piede sotto una maceria. Sto quasi per svenire. Ma vedi te se devo morire così a 31 anni»