Getty Images

Furto nel paddock di Sepang: arrestati 3 membri della sicurezza

Tre membri della sicurezza del circuito di Sepang sono stati arrestati domenica scorsa all’aeroporto di Kuala Lumpur dalla polizia malese accusata di aver presumibilmente collaborato all’esecuzione di alcuni furti durante il Gran Premio della Malesia 2019.

Secondo le prime informazioni da “Bernama”, l’agenzia di stampa del paese asiatico, i tre uomini che sono rimasti in detenzione preventiva fino a mercoledì, avrebbero aiutato il furto di diverse gomme anteriori, un set completo di ammortizzatori e freni , laptop e vari strumenti del team Angel Nieto, la squadra più colpita da questi furti che sarebbero avvenuti tra l’01: 00 e le 05:00 di venerdì.

Il capo della polizia all’aeroporto internazionale di Kuala Lumpur, Zulkifli Adamshah, ha assicurato che l’ area del paddock dove si sospetta che gli eventi si siano verificati era sotto la sorveglianza del percorso e non è un’area che la pattuglia di polizia frequenta abitualmente. Il responsabile del circuito di Sepang, Razlan Razali, ha aggiunto di aver fornito ulteriori prove del misfatto alle autorità locali per accertare ogni singola responsabilità.