Alfa Romeo (©Getty Images)

F1 | FCA delusa dai risultati di Alfa Romeo in F1: “Futuro incerto”

Mentre ancora si attende di scoprire se Kimi Raikkonen, protagonista di un 2019 nel complesso positivo e con prestazioni di tutto rispetto, riuscirà a salvare il sedile dall’assalto di Nico Hulkenberg, il gruppo FCA, a margine della riconferma di Giovinazzi in Alfa Romeo, ha ipotizzato un’uscita dalla F1 per mancanza di risultati.

In effetti dopo un inverno spumeggiante in cui era parsa addirittura poter lottare alla pari di mamma Ferrari, la scuderia di Hinwil ha imboccato una strada all’inverso. Via via sempre meno competitiva, la C38 ha accusato diversi problemi di affidabilità, ma soprattutto, in termini di velocità, è finita a fare compagnia alla Williams in fondo alla schieramento. La dimostrazione la si è avuta anche domenica scorsa in Texas quando il garone di Iceman e la sua rimonta di avvio corsa è stata vanificata da un passo non all’altezza della top 10.

Non è vero che gli investimenti sono andati male“, ha comunque voluto precisare uno dei boss di FIAT Crysler  Alberto Cavaggioni. “Il Circus è molto esigente e in alcune occasioni ci è mancata la fortuna“.

Il calo delle prestazioni non lo attribuirei neppure alla partenza dalla squadra di Simone Resta dato che il programma degli aggiornamenti era già stato pianificato. Il nostro obiettivo era migliorare rispetto allo scorso anno e così andrà“, ha proseguito il dirigente.

Per il responsabile della comunicazione Cristiano Fioriodal punto di vista del marketing FCA è soddisfatta“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Anche solo per la mera presenza in griglia il brand è cresciuto in fatto di visibilità a livello globale“, ha precisato. “Lo stesso commercialmente parlando siamo contenti. E’ chiaro invece che dal lato sportivo le gioie sono state ridotte, sebbene sia giusto riconoscere che non è facile entrare nei dieci. Vedremo dunque cosa ne sarà del futuro“.

Chiara Rainis