Una rapina a mano armata in un bar-tabaccheria a Roma Est, vicino a Cinecittà, è finita nel peggiore dei modi: un uomo ha perso la vita e altri due sono rimasti feriti.

Polizia Ambulanza morta nozze
foto dal web a puro scopo illustrativo

Le tabaccherie sono diventate negli ultimi anni una delle prede principali dei rapinatori. L’episodio che è accaduto oggi a Roma Est, tra Cinecittà e La Romanina, ha confermato questo triste trend.

Il bar tabaccheria preso di mira è stato uno sito in viale Antonio Ciamarra. Dopo le 19 di oggi 5 novembre 2019, due rapinatori, col volto coperto e armati di pistola, sono scesi da uno scooter e sono entrati all’interno dell’esercizio gestito da un uomo di nazionalità cinese.

Rapina finita nel sangue in una tabaccheria a Roma Est: un morto e due feriti

Dopo una collutazione, secondo quanto ricostruito dagli investigatori e riportato da Repubblica, il proprietario ha afferrato l’arma di uno dei due rapinatori, Ennio Proietti, di 69 anni. Dalla pistola sono esplosi dei colpi e uno di questi è stato la causa della morte del rapinatore.

Il proprietario di 56 anni ha riportato delle ferite a una gamba e un fianco per le quali è stato portato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Policlinico Umberto I. Gli agenti della polizia della Romanina appena giunti sul posto hanno ritrovato all’esterno del bar lo scooter ancora acceso, che sarebbe servito ai rapinatori per la fuga.

Il complice di Proietti, Enrico Antonelli, di 58 anni, ha dei precedenti tra cui ricettazione e spaccio di droga. Antonelli, che è rimasto ferito, nel suo passato ha scontato gli arresti domiciliari.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Teresa Franco