Alberto Antonello incidente
Alberto Antonello con il padre Franco ed il fratello Andrea (foto dal web)

Alberto Antonello, il ragazzo rimasto ferito nell’incidente avvenuto a Musile di Piave, si è svegliato dal coma e ha chiesto della fidanzata deceduta nell’impatto.

Si è svegliato dal coma Alberto Antonello, il ragazzo di 19 anni che era rimasto ferito in un incidente stradale avvenuto sulla strada Treviso-Mare all’altezza di Musile di Piave. Il giovane 19enne, una volta svegliatosi dal coma farmacologico che gli era stato indotto dai medici, ha urlato il nome della fidanzata chiedendo sue notizie. Lo stato di agitazione del ragazzo ha costretto i medici a sedarlo, ma nessuno gli ha comunicato che la fidanzata, Giulia Zandarin di 18 anni, è morta nell’incidente. Proseguono intanto le indagini per chiarire le dinamiche del tragico impatto.

Incidente a Musile di Piave: Alberto Antonello si risveglia dal coma e chiede della fidanzata deceduta

Nel pomeriggio di ieri, lunedì 4 novembre, Alberto Antonello, il ragazzo 19enne rimasto gravemente ferito nell’incidente consumatosi a Musile di Piave durante la notte di Halloween, si è svegliato dal coma. Appena aperti gli occhi, Alberto ha subito chiesto notizie della fidanzata, Giulia Zandarin di 18 anni morta nel tragico impatto. Nessuno, come riporta la redazione de Il Corriere della Sera, ha avuto il coraggio di comunicargli la morte della 18enne, i cui funerali si celebreranno domani. I medici, dato il forte stato di agitazione in cui versava il ragazzo, sono stati costretti a sedarlo. Alberto Antonello attualmente è indagato per omicidio stradale e gli inquirenti stanno indagando per ricostruire con esattezza la dinamica dell’impatto. Secondo una prima ricostruzione, il giovane era stato fermato la sera prima dell’incidente da una pattuglia della polizia che gli aveva comminato una multa poiché sull’auto, una Mercedes, viaggiavano oltre al conducente 5 passeggeri, una persona in più del numero consentito dalla legge. Inoltre al 19enne, come riporta Il Corriere della Sera, era stata ritirata la patente perché trovato in possesso di mezzo grammo di hashish e gli era stato rilasciato un permesso per rientrare a casa. Antonello, però, rimessosi alla guida ha raggiunto una discoteca a Jesolo dove ha trascorso la serata insieme agli amici e alla fidanzata. Al rientro, il giovane ha perso il controllo del veicolo che è finito fuori strada schiantandosi contro un albero e ribaltandosi. Il ragazzo, sottoposto all’alcol-test dopo l’incidente, era stato trovato con un tasso alcolemico superiore al consentito: 0,76 grammi/litro ed essendo neopatentato il limite previsto è pari a zero. Gli esiti degli esami tossicologici dovrebbero, invece, arrivare nei prossimi giorni. Alberto è figlio di Franco Antonello, il cui primogenito, affetto da autismo, aveva ispirato il romanzo di Fulvio Ervas Se ti abbraccio non aver paura, da cui è tratto il film di Gabriele Salvatores Tutto il mio folle amore, uscito nelle sale poche settimane fa.

Leggi anche —> Esplosione in casa: giovane madre muore dopo oltre un mese di agonia