Max Verstappen e Charles Leclerc (©Getty Images)

F1 |Verstappen: “Il motore Ferrari è illegale”. Ecco la risposta di Leclerc

La polemica, deflagrata durante il fine settimana della F1 in Texas, ha avuto il suo apice proprio al termine della gara quando, davanti alle telecamere di Ziggo Sport, Max Verstappen, terzo al traguardo, ha accusato senza troppi peli sulla lingua la Ferrari di illegalità, o meglio di aver avuto da Singapore al Messico un propulsore irregolarmente potenziato grazie a flussi di carburante maggiorati.

Interrogato a proposito del passo indietro fatto dalle Rosse ad Austin l’olandese della Red Bull ha replicato malizioso: “E’ quanto succede quanto si smette di imbrogliare. Adesso presteremo più attenzione“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Sinceramente non mi sorprende la loro regressione dopo quello che è venuto fuori“, ha ribadito il #33 riferendosi alla direttiva stringente pubblicata dalla FIA alla vigilia del round a stelle e strisce a seguito di un’indagine richiesta dagli energetici. “Questo spiega tutto“.

Informato degli aspri commenti di Mad Max, Charles Leclerc, anonimo quarto al COTA, ha sostenuto il totale nonsense delle accuse visto che la scuderia non sarebbe intervenuta sul modo di operare sul motore.

E’ una barzelletta“, ha affermato il monegasco. “Non ha idea di cosa sta parlando dato che non fa parte del team. Noi sappiamo cosa stiamo facendo e non capisco perché lui abbia detto ciò. Non conosce nulla della squadra“.

Dal canto suo il boss di Maranello Mattia Binotto si è difeso: “Ho sentito la dichiarazione è mi dispiace molto. Sabato abbiamo sfiorato la pole position (Vettel l’ha mancata per 12 millesimi, ndr), mentre in corsa è certo che la velocità sul dritto non fosse il nostro vero problema al contrario della mancanza di grip nel primo stint per entrambi i driver”.

Simili appunti sono totalmente sbagliati. Non sono positivi per lo sport e credo che tutti dovrebbero andarci più cauti“, ha chiosato irritato il 50enne.

Leggi anche —> “È illegale”: la Federazione scopre il trucco del super motore Ferrari?

Chiara Rainis