Carabinieri hiv messina
Carabinieri (foto dal web)

Un gruppo di ragazzi avrebbe dato fuoco ai capelli di un clochard riprendendo la scena con un cellulare per poi postare il video sui social. Su quanto accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

Un episodio agghiacciante si è verificato a Chioggia, comune in provincia di Venezia, nei giorni scorsi su cui adesso stanno indagando i carabinieri. Secondo quanto riportato dalla redazione de Today, un gruppo di tre ragazzi, di cui due minorenni, avrebbero dato fuoco con degli accendini ad un clochard, riprendendo la scena con uno smartphone. Fortunatamente la vittima, un uomo di 45 anni senza fissa dimora che da tempo vive in un peschereccio abbandonato, non ha riportato lesioni. I carabinieri di Chioggia hanno già identificato i responsabili del gesto e stanno svolgendo tutti gli accertamenti per valutare eventuali misure a carico dei ragazzini.

Chioggia, ragazzi danno fuoco ai capelli di un clochard: indagano i carabinieri

Infastidire un clochard e addirittura dare fuoco ai suoi capelli forse per noia. Questo è quanto messo in atto da un gruppo di tre ragazzi, di cui due minorenni, nei giorni scorsi a Chioggia, in provincia di Venezia. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti riportata dalla redazione di Today, il gruppo avrebbe avvicinato la vittima, un 45enne senza fissa dimora che da tempo vive in un peschereccio abbandonato ormeggiato a punta Poli, e mentre due provavano a dare fuoco ai suoi capelli il terzo riprendeva tutta la scena con lo smartphone. Nel filmato, poi finito sui social, riporta Today, si vedrebbe il povero senzatetto di spalle subire passivamente le azioni dei ragazzini, probabilmente per una diminuita capacità di comprensione e difesa. Fortunatamente il povero clochard, attualmente irrintracciabile, non avrebbe riportato conseguenze. I responsabili del gesto sono stati già identificati dai carabinieri di Chioggia che stanno indagando sull’accaduto e valutando eventuali misure a carico dei ragazzini. Gli inquirenti stanno svolgendo anche degli accertamenti su un incendio divampato su una barca ad ottobre in cui il 45enne rimase coinvolto che, alla luce dei nuovi fatti, potrebbe essere di origine colposa.

Leggi anche —> Incidente in autostrada, autobus si ribalta: intervenute decine di ambulanze – FOTO