ragazza morta scavalcando
Una ragazza morta scavalcando il cancello di casa ad Ivrea FOTO tuttomotoriweb

Una ragazza morta ad Ivrea mentre rientrava a casa. La fine incontro alla quale è andata Erika è assurda. Tutto è successo mentre scavalcava un cancello.

È una fine orribile quella capitata ad una ragazza morta nel cuore della notte dopo avere trascorso una serata di spensieratezza in compagnia degli amici. Lei si chiamava Erika Russo Testagrossa, aveva 18 anni e viveva a Loranzè, a pochissima distanza da Ivrea, in provincia di Torino. Da quel che si apprende, la giovane non aveva le chiavi di casa ma pur di non svegliare il padre e la sorella che stavano dormendo all’interno della villetta dove abitavano, aveva deciso di scavalcare il cancello. Non c’era la mamma, che da poco tempo era andata a stare da sua madre. Il colletto del maglioncino però si è impigliato in una inferriata, facendola morire in pratica impiccata. La tragica scoperta del suo corpo ormai da ore privo di vita è avvenuto solamente una volta sorto il sole, di mattina.

LEGGI ANCHE –> Melissa stroncata da un malore davanti ai compagni di classe

Ragazza morta, la tragedia vicino ad Ivrea

Ed è stata sua sorella ad accorgersi di quanto avvenuto. La famiglia ha avvertito i carabinieri, subito giunti sul posto per svolgere le indagini sul caso di questa ragazza morta in maniera davvero assurda. Assieme ai militari presente anche un medico legale. Erika aveva festeggiato i suoi 18 anni il 30 aprile scorso. La comunità di Loranzè è sconvolta e tutti, fra amici e parenti che la conoscevano, non riescono a spiegarsi il perché di questa tragedia. La sorella l’ha trovata penzolante, con il maglioncino impigliato nelle punte della cancellata di casa. Alcuni amici fanno sapere che Erika aveva l’abitudine di scavalcare, lo faceva sempre. Aveva frequentato l’Istituto Alberghiero di Cavaglià e si trovava all’ultimo anno. La scuola ha provveduto a ricordarla attraverso un toccante messaggio.

LEGGI ANCHE –> Erika morta in discoteca, la terribile ipotesi sul decesso: sua madre si sente male