Maverick Vinales (Getty Images)

MotoGP, Tsumi svela il segreto del successo di Maverick Vinales

Maverick Vinales a Sepang ha conquistato la seconda vittoria stagionale in sella alla Yamaha M1, ma qual è il segreto del suo successo? “Quando Maverick è arrivato per la prima volta nel 2017 è stato molto veloce in ogni circuito, abbiamo cercato di migliorare l’impostazione, ma a volte ciò ha creato confusione”, afferma Takahiro Tsumi, responsabile del gruppo MotoGP Yamaha, a Motorsport Magazine.

Per un periodo i piloti ufficiali della Yamaha hanno cambiato telai continuamente, ma senza trovare soluzione ai problemi. Johann Zarco è stato più veloce con la sua Yamaha di un anno prima, proprio come Fabio Quartararo quest’anno. “Se la moto non cambia ogni fine settimana, Maverick può concentrarsi sull’adattamento a ogni situazione”, aggiunge Tsumi, che ha contribuito a trasformare le fortune della Yamaha da quando ha preso il controllo del progetto all’inizio del 2019. “Finalmente dopo i test di Barcellona di quest’anno [a giugno] abbiamo trovato una buona base, quindi ora può tornare in sella alla sua moto”.

In questo modo ha potuto conoscere ogni pregio e difetto della M1, andando oltre il limite senza perdere il controllo. Ciò migliora anche le abilità e la capacità di andare al limite, il fattore essenziale per vincere le gare. Questo è il motivo per cui Viñales ha respinto tutti i recenti aggiornamenti del telaio Yamaha, come il forcellone in fibra di carbonio, perché se continui ad aggiungere parti e cambiare parti non otterrai mai quella sensazione di intimità, di unicità con la tua moto.

“Per la seconda metà della stagione ho mantenuto la stessa moto”, ha precisato Maverick Viñales, che ha vinto la sua prima gara del 2019 ad Assen, due settimane dopo quei test a Barcellona. “Ora sto cercando di migliorare me stesso, quindi anche se arrivano aggiornamenti tengo la stessa moto, cercando di essere al miglior livello, cercando di capire meglio la moto”.