tragedia
Ambulanza (foto dal web)

Un padre 41enne è morto ieri ad Ancona dopo aver accusato un malore mentre era alla guida della propria auto. La vittima lascia una compagna ed una figlia di soli 3 anni.

Dramma nel primo pomeriggio di ieri, sabato 2 novembre, ad Ancona dove un uomo di 41 anni è deceduto dopo aver accusato un malore alla guida. Secondo una prima ricostruzione, la vittima, Ruggero Nardini, addetto all’antincendio dell’elisoccorso presso l’azienda Ospedali Riuniti a Torrette, si trovava sulla Variante Nord quando ha accusato un malore e, dopo aver tirato il freno a mano per evitare che il veicolo proseguisse la sua corsa, si è accasciato all’interno dell’abitacolo. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 che hanno trovato il 41enne privo di sensi e hanno provato a rianimarlo per circa mezz’ora, ma ogni tentativo di salvargli la vita è risultato inutile.

Ancona, tragedia alla stazione di servizio: padre muore mentre è alla guida dopo un malore

È riuscito a fermare il veicolo tirando il freno a mano per evitare che le altre auto lo tamponassero scatenando un incidente. Questo l’ultimo gesto di Ruggero Nardini, 41 anconetano che ieri è deceduto dopo aver accusato un malore alla guida mentre si trovava sulla Variante Nord all’interno della stazione di servizio La Caffetteria, nel territorio di Falconara Marittima (Ancona). Secondo una prima ricostruzione riportata dalla redazione de Il Resto del Carlino, il 41enne addetto all’antincendio dell’elisoccorso presso l’azienda Ospedali Riuniti a Torrette, si stava recando presso il distributore, quando è stato colpito da un malore. L’uomo, intuendo che qualcosa non andava, ha tirato il freno a mano ed è riuscito ad accostare il veicolo prima di accasciarsi all’interno dell’abitacolo. Ad accorgersi di quanto accaduto, come riporta Il Resto del Carlino, è stata una pattuglia della polizia stradale di Ancona che ha notato l’auto accesa ferma nello spiazzo de La Caffetteria. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno provato, per circa mezz’ora, a rianimare inutilmente il 41enne di cui è stato dichiarato il decesso. Nardini, come scrive Il Resto del Carlino, lascia una compagna ed una figlia di appena 3 anni.

Leggi anche —> Terribile schianto la notte di halloween: è tragedia