Maverick Vinales
Maverick Vinales (Getty Images)

MotoGP, Maverick Vinales: nei conti non c’è Valentino Rossi

Dopo le qualifiche sul circuito internazionale di Sepang, il pilota ufficiale Yamaha Maverick Viñales guarda con fiducia al penultimo confronto dell’anno. È sicuro che la vittoria sia a portata di mano.
Poco prima della fine del Q2 il pilota di Figueres era in testa al gruppo, ma alla fine il talentuoso Fabio Quartararo gli ha soffiato la soddisfazione di essere primo.

Il francese del team satellite della Yamaha lo ha beffato di un decimo, ma partire dalla prima fila consentirà allo spagnolo di dare l’assalto al primo gradino del podio per chiudere questa annata al terzo posto. “Sono davvero soddisfatto, perché ho già iniziato con molta fiducia in questo week-end”, ha detto il 24enne di Figueres. “Stamattina mi sono anche sentito molto bene con il set-up della gara, il che significa che dovremmo almeno avere l’opportunità di lottare per la vittoria fino alla fine. Perché mi sono sentito benissimo per molti giri”.

Con Marc Marquez che partirà dalla quarta fila un intoppo in meno per i piloti Yamaha, almeno nelle primissime fasi di gara. A Maverick Vinales non interessa particolarmente essere stato sconfitto da Quartararo in qualifica: “In qualifica, è sempre difficile, perché tutti fanno del loro meglio per ottenere un buon giro. Anche il mio ultimo tentativo è stato abbastanza buono, ma ovviamente dobbiamo continuare a lavorare sulla nostra velocità su un giro veloce, perché sono sicuro che possiamo migliorare in questo senso”.

Resta da capire se nei primi giri Maverick soffrirà ancora i soliti problemi di bilanciamento con la M1. “Certo, questa volta cercherò di iniziare bene e di essere in vantaggio dall’inizio. Successivamente vedremo quanto siamo in grado di gestire le gomme. Sicuramente la prima curva è piuttosto lunga, penso che Jack Miller, Andrea Dovizioso, Marc Márquez e Alex Rins possano certamente attaccare dal primo giro”. Ma nei conti non mette Valentino Rossi…