Andrea Iannone
Andrea Iannone a Sepang (photo Aprilia)

MotoGP Malesia: Andrea Iannone spera nel jolly set-up

Aprilia partirà ancora una volta dalle retrovie a Sepang, ma Aleix Espargarò ha mancato le posizioni che contano per pochi millesimi. Nella FP3 il pilota Aprilia ha mancato la top 10 per 78 millesimi, mentre in Q1 ha mancato l’accesso al secondo turno di qualifiche per meno di un decimo.

Aleix partirà dalla quinta fila e proverà a giocare sull’equilibrio delle gomme per tentare un assalto alla top ten che non sembra impossibile. “Oggi non è stata una giornata super. Ci manca trazione e questo, specialmente a gomme usate, ci fa perdere molto in accelerazione. Mi aspettavo di poter passare direttamente alla Q2, ma un problema tecnico durante le FP3 mi ha impedito di uscire con la moto che preferivo. Nelle FP4 poi le condizioni era tutt’altro che facili – ha spiegato Aleix Espargarò -, con alcune parti umide che non semplificavano le cose. In Q1 ho dato tutto, sfiorando il passaggio per un decimo, ma oggi era il massimo che si potesse fare”.

Andrea Iannone partirà, invece, dalla 17esima piazza in griglia a Sepang. Il pilota di Vasto ha dimostrato un buon feeling nei primi due settori, mentre nella seconda parte del tracciato fatica a trovare velocità in percorrenza di curva e accelerazione. “Purtroppo questa è una pista che non nasconde i nostri limiti e quindi dobbiamo fare i conti con una realtà non facile. Nei primi due settori le prestazioni sono buone, mentre la seconda metà del tracciato ci mette in difficoltà. Abbiamo testato setup piuttosto diversi – ha sottolineato Andrea Iannone – e abbiamo ancora qualcosa per domani, proveremo a migliorare”.